vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Gran Premio Confetti Pelino, la firma di Andrea Spaziani sulla 58°edizione foto

Più informazioni su

SULMONA. E’ stato Andrea Spaziani (Velosport Ferentino) il grande protagonista della 58°edizione del Gran Premio Confetti Pelino con una straordinaria progressione sul traguardo di Sulmona dove gli ex compagni di fuga Augusto Visca (Velosport Ferentino) e Giuseppe De Laurentiis (Acd Guarenna) si sono spartiti il secondo e il terzo posto della celeberrima corsa per allievi organizzata dall’Asd Confetti Pelino.

Alla presenza della senatrice Paola Pelino oltre a quella di Mario Pelino (imprenditore dell’azienda, Mario Pelino), Mauro Marrone (presidente del comitato regionale FCI Abruzzo), Domenico Taglieri (presidente del comitato della Giostra Cavalleresca), Raffaele Disanti (presidente provinciale UNPLI L’Aquila), Luigi La Civita (presidente del Panathlon Club di Sulmona), Antonio Menicucci (responsabile settore giovanissimi FCI Abruzzo), Edoardo Di Federico (consigliere regionale FCI Abruzzo), Filippo Rossetti (consigliere comitato provinciale FCI Chieti), Peppino Scurti (due volte vincitore del GP Pelino nel 1963 e nel 1964), Fernando Ranalli (nella veste di direttore di corsa e di presidente del comitato provinciale FCI L’Aquila) e Padre Emilio Cucchiella (rettore del Convento di San Francesco), il Gran Premio Confetti Pelino ha onorato la memoria di Alfonso, Olindo e Antonio Pelino che sono stati sempre vicini allo sport e al mondo del ciclismo.

Un appuntamento realizzato in collaborazione con il Panathlon Club di Sulmona e con il Patrocinio del Comune di Sulmona che ha beneficiato del sostegno dell’Unpli (Unione nazionale pro loco d’Italia) dell’Aquila, nell’ambito dell’iniziativa “Le pro loco e lo sport”.

L’edizione 2017 del Gran Premio Confetti Pelino ha sposato in pieno la mission dell’Unpli nazionale ed anche quella provinciale di L’Aquila nell’ambito di una serie di iniziative volte a creare una forte partnership fra il mondo Pro Loco e quello dello sport.

Un binomio che a Sulmona ha trovato terreno fertile allo scopo di portare avanti la storia e la tradizione della classica giovanile per eccellenza della città peligna e dell’Abruzzo che ha lanciato fior fior di campioni dal 1959 al 2015, anno dell’ultima edizione prima dell’interruzione nel 2016 causa la concomitanza con le elezioni amministrative.

Ripetendo nove volte il classico anello di 8,4 chilometri con la partecipazione di 64 corridori in rappresentanza di 21 squadre da Abruzzo, Lazio, Campania, Marche, Puglia e Basilicata, la corsa è filata via a ritmi notevoli per l’assegnazione dei traguardi volanti ad appannaggio di Aldo De Feo (Leonessa Takler-Ceglie Bike), Federico Cori (Cicli Falgiani) e Salvatore Ebarone (GS Autotrasportatori-Di Micco Bike) alla fine del terzo giro, De Laurentis, Spaziani e Visca alla conclusione della sesta tornata nel momento in cui si erano trovati al comando della corsa.

I tre attaccanti sono riusciti ad amministrare il vantaggio e le forze per non farsi riprendere dal grosso del gruppo ma in vista dell’arrivo è stata una passerella per Spaziani che è andato a cogliere in solitudine il secondo successo stagionale anticipando di una manciata di secondi Visca e De Laurentiis, dal quarto posto al decimo in evidenza Leonardo Schiavoni (Cicli Fatato), Nicolas Chiola (Nuova Spiga Aurea), Livio Pilla (Cicli Fatato), Salvatore Ebarone (GS Autotrasportatori-Di Micco Bike), Edoardo Di Nunzio (Asd Moreno Di Biase) Federico Cori (Cicli Falgiani) e Marco Di Biagio (Il Pirata IP Zannoni), obiettivo traguardo raggiunto anche per Antonino Mazzarella (D’Aniello Cycling Wear), Simone D’Alessandro (Team Masciarelli), Massimiliano Presutti (SS No-Ce), Stefano Guarino (AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team), Brian Bovi (D’Aniello Cycling Wear), Luca Marziale (Il Pirata IP Zannoni), Matteo Aloisi (Gulp Pool Val Vibrata), Stefano Michini (Gulp Pool Val Vibrata), Simone Zinelli (Velosport Ferentino), Andrea Carità (Team Masciarelli), Thomas Bungaro (Leonessa Takler-Ceglie Bike), Vittorio Tammaro (Progetto Ciclismo Sorrentino), Adriano De Marchis (Il Pirata IP Zannoni), Luigi D’Aniello (D’Aniello Cycling Wear), Catello D’Auria (D’Aniello Cycling Wear), Mauro Iavarone (CAD Mondial Service Caivano), Lorenzo Fantini (Velo Sport Ferentino) e Assunto Pio Renzulli (AS Montoro 1927-Stefano Garzelli Team).

Degna di nota la consegna della maglia di campione provinciale FCI L’Aquila a Presutti (dodicesimo all’arrivo) che ha ben figurato sulle strade casalinghe, oltre alla juniores donna di primo anno Sara Rossi del Club Corridonia (residente nella vicina Bussi sul Tirino) che ha concluso onorevolmente la corsa fino alla fine in promiscuità con i colleghi maschi.

Più informazioni su