vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Castrignano tra i migliori Comandanti, dal cielo il figlio Domenico sarà fiero fotogallery

Più informazioni su

VASTO. Oggi in occasione dei lavori del Consiglio, nell’aula “Giuseppe Vennitti” si è tenuta una commovente cerimonia per la consegna di un attestato di benemerenza al Luogotenente Antonio Castrignanò, premiato dal Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri  come uno dei migliori comandanti di stazione d’Italia.

castrignanò conferimento targa

Per l’occasione erano presenti in aula il Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo-Molise Generale Michele Sirimarco,  il Presidente del Tribunale di Vasto Dott. Bruno Giangiacomo, il Procuratore Capo della Repubblica  Dott. Giampiero Di Florio, il sindaco di Cupello Manuele Marcovecchio, autorità militari e civili e rappresentanze della Associazioni  combattentistiche e d’Arma.

Diversi i parenti e gli amici del Comandante Castrignanò che non sono riusciti a trattenere le lacrime per il grande momento di gioia a cui purtroppo non ha potuto prendere parte Domenico Castrignanò, il figlio del Comandante prematuramente scomparso insieme ad un amico l’estate scorsa in un incidente stradale a Petacciato.

“Sono pienamente convinto –ha detto il sindaco Francesco Menna– dell’attualità e della valenza sociale di un’antica citazione latina: “Non è l’onore degli uomini ad accrescere il valore di una persona”.

Essere grandi, non significa essere paghi del giudizio positivo dei più, ma, piuttosto, sforzarsi di mantenere i propri giorni pienamente incardinati sul doppio binario dell’onestà e del servizio. Un modus vivendi che assume il virtuoso respiro della coerenza come direttrice e fine ultimo di ogni azione e che, a mio parere, costituisce l’unica strada per porre rimedio ai tanti mali che affliggono il tempo presente. È giusto, tuttavia, che una comunità riconosca il merito ed il valore di persone come Lei, e si unisca nel celebrare un’onorificenza così rilevante, che non inorgoglisce solo la sua famiglia, la sua Stazione, l’Arma dei Carabinieri, ma tutti noi, suoi concittadini”.

“Una grande emozione –ha aggiunto il Comandante della Legione Carabinieri Abruzzo-Molise Generale Michele Sirimarco–  perché Antonio Castrignanò è un grande Comandante di Stazione, un ottimo Carabiniere e nonostante il duro colpo che ha subito a livello familiare ha continuato a lavorare con immutata passione, con la generosità che dovrebbe contraddistinguere tutti i Carabinieri .

Domenico guarda il papà con fierezza, la stessa fierezza che abbiamo noi. Avere questi Carabinieri sul territorio è non solo motivo di tranquillità e di soddisfazione per la comunità intera, ma anche per noi uno stimolo per contribuire a migliorare la comunità in cui operiamo”.

“Antonio -ha aggiunto il consigliere di opposizione Alessandra Cappa– ha nella sua attività incarnato alla perfezione questa perfetta sintonia tra la divisa e l’uomo, l’uomo e la divisa. Quindi in questo tempo di incertezze l’Arma costituisce una di quelle poche istituzioni in cui ancora i cittadini  credono e probabilmente se in questa città davvero ci si crede ancora è anche grazie a lui”.

 

Più informazioni su