vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Cupello Calcio, stagione sportiva trionfante a tutti i livelli foto

Più informazioni su

CUPELLO. Sì, un vero trionfo per i colori rosso/blu dell’ ASD CUPELLO Calcio.

A partire dalla tranquilla stagione nel Girone unico di Eccellenzadove, peraltro, la squadra di Mr. Di Francesco, coadiuvato dai collaboratori Mr.Brognoli e Mr.Capitoli, ha acquisito il meritato e importantissimo trofeo quale “Premio disciplina”.

A seguire il gruppo partecipante al campionato “Juniores d’Elite” che, sotto le direttive di Mr. Carlucci, ha disputato un onorato campionato mandando in prima squadra diversi “Fuori Quota”.

La vera soddisfazione e orgoglio dell’ ASD CUPELLO Calcio è proprio il Settore Giovanile (Agonistica e Scuola Calcio).

Gli “Allievi Regionali” guidati da Mr. Baiocco hanno raggiunto ben presto una posizione di classifica tranquilla mettendo in grande evidenza diversi giovani 2000 e 2001 anche nel Campionato di Eccellenza.

Grande soddisfazione e motivo di orgoglio il campionato condotto dal gruppo dei “Giovanissimi Provinciali”. Sono stati davvero bravi a collocarsi sul podio più alto pur dovendo lottare con formazioni blasonate quali Ripa 2007, Virtus Lanciano… Ancor più se si pensa che alcuni sono stati conseguiti senza i pronostici della vigilia, il che testimonia il virtuoso percorso tecnico-tattico e il carattere di questo gruppo. Partiti in sordina e consapevoli dell’enorme difficoltà che avrebbero incontrato, si sono impegnati fino a risultare l’UNICA squadra a restare IMBATTUTA e concludere vittoriosamente la finalissima e accedere, di conseguenza all’ambito campionato Regionale peraltro risultando anche la squadra che ha vinto il “Premio Disciplina” e, per la nostra società, tutto questo ci rende ancor più orgogliosi e vogliosi di fare sempre più. Questi ragazzi si sono rivelati una grande sorpresa e la vera forza della squadra, il gruppo, è emersa nei momenti più difficili, consentendo loro di raggiungere questo meritato ed ambito traguardo considerando, oltretutto che, nella rosa dei 2002 guidata da Mr. Zeitulaev, sono presenti 9 ragazzi 2003 (eccellenti) e, tenendo presente il fine di questa ormai GRANDE FAMIGLIA, possiamo tranquillamente affermare che questo sia il massimo obiettivo attualmente possibile per una società che non va a “prendere”  giocatori già fatti.

Di seguito il gruppo, tra i migliori, dei nati nel 2003 che ha partecipato al campionato regionale a girone unico dei “Giovanissimi Sperimentali” e guidato dall’esperto Mr. Galante.

Dopo il Settore Agonistico abbiamo la “Scuola Calcio” partendo dal gruppo dei 2004 che, condotto da Mr. Avantaggiato, ha partecipato con ottimi risultati al campionato “Esordienti a 11”.

Quindi la squadra dei 2005 guidata da Mr. Aldo Di Florio che ha partecipato con 2 gruppi al campionato “Esordienti a 9” e, in questi giorni, attori principali nel “Torneo di Pianella”.

Passiamo ai 2 gruppi dei “Pulcini” nati nel 2006 e 2007 guidati rispettivamente da Mr. Benedetti e Mr. Quaranta. Senza alcuna modestia e anche a giudizio di altri, questo gruppo è composto da ragazzi considerati da tanti i migliori della zona tant’è che, a conferma dei miglioramenti, hanno vinto il “Torneo di Pianella” terminandolo imbattuti pur avendo incontrato squadre qualificate come, ad esempio, la “Delfino Pescara”.

Quindi i 2 gruppi dei “Piccoli Amici” dei nati 2008 e 2009 ed il gruppo dei “Primi Calci” dei nati 2010, 2011 e 2012 che, sotto la guida rispettivamente degli esperti Prof. Mr. De Marco e Prof. Mr. Nando Di Florio, stanno crescendo ed è bello vederli cimentarsi in palestra in giochi coordinativi e godere del piacere di ritrovarsi, giocare e divertirsi.

Infine coloro che si sono occupati in via esclusiva del ruolo più delicato e responsabile in una squadra di calcio: IL PORTIERE. Grande il loro lavoro portato avanti con una metodologia dove hanno curato tutte le caratteristiche tecniche, fisiche e mentali necessarie per ricoprir questo delicato ruolo. Morrone e Benedetti sono stati bravi in tutto questo e la società del CUPELLO Calcio non può che ringraziarli per l’ottimo lavoro svolto.

Parlando della nostra Società, per come siamo strutturati, direi che quello che era il nostro obiettivo, quello di riportare le due squadre agonistiche, Allievi e Giovanissimi, nei campionati Regionali, è stato raggiunto e, direi senza alcun dubbio, con risultati che vanno oltre le aspettative e con riconosciuti meriti. Ma abbiamo di che essere soddisfatti anche della qualità di gioco espresso che non sempre si traduce in punti in classifica, ma che ben evidenziano i progressi costanti che i vari gruppi stanno producendo. Per ogni società che opera con i giovani, come l’ ASD CUPELLO Calcio, il numero degli iscritti è il biglietto da visita, la nostra prima credenziale, a dimostrazione del lavoro fatto e che facciamo.

Di certo c’è ancora tantissimo da lavorare considerando che questo lavoro è iniziato anni fa con la gestione Peschetola e già allora parlammo di un programma da sviluppare in un breve-medio periodo pur coscienti che per raggiungere ambiti obiettivi occorre lavorare tutti in modo eccellente: ragazzi, tecnici, collaboratori, staff dirigenziale e…GENITORI.

Dovremo cogliere tutte le opportunità per far crescere i nostri atleti, ad esempio, come stiamo facendo, giocando e confrontandoci con altre squadre in tornei e partite a livelli sempre più alti, premessa indispensabile questa per apprendere e migliorare, senza dimenticarci che tutto questo deve essere fatto nel pieno rispetto dello sviluppo di tutte le componenti della personalità dei ragazzi, per aiutarli a crescere in  modo sano, favorendone la piena realizzazione come persone. Terminati i campionato che fanno parte dell’ Agonistica (Allievi e Giovanissimi), i nostri ragazzi hanno appena terminato il torneo di Pianella e già si vedranno cimentare in altre competizioni quali, ad esempio, il “ 9° Torneo del Parco Aqualand ABRUZZO MARE E MONTI” a Termoli dove la nostra Società parteciperà con il gruppo dei 2003 (Giovanissimi), i 2005 (Esordienti) e 2006 (Pulcini).

Gestire una società in ambito Giovanile riveste di una forte e sentita responsabilità e tutto questo mi fa pensare quindi alla continuità, al consolidamento ed allo stesso tempo ad uno sviluppo espresso in termini di miglioramento dell’offerta qualitativa. Anche se la struttura societaria è ottimamente organizzata va comunque migliorata, sia sul piano sportivo che dirigenziale e la sfida del futuro sarà fare ancora meglio e gli errori fatti in precedenza saranno da monito perchè non si ripetino. Nei fatti questo si esplicherà con la cura dei dettagli, dei particolari, col cercare idee e soluzioni sempre migliori, a cui tutti saranno chiamati a dare il loro prezioso contributo.

Allenare i giovani non è facile, perché occorrono metodologie di lavoro, competenze e capacità tecniche specifiche. Trovare allenatori con queste caratteristiche è difficile, ed il fatto di essere riusciti in questi anni a completare e coprire pazientemente e, direi anche professionalmente, tutte le categorie e dotare, quindi, tutti i gruppi di lavoro di ottimi allenatori, capaci e competenti, è motivo di grande soddisfazione, e molto merito va a chi si “muove” per rendere possibile tutto questo e mi riferisco ai presidenti Mazzarella Michele e Giardino Pino sempre particolarmente sensibili e attenti a questi temi.

Devo anche sottolineare come, oltre ad essere ottimi allenatori, i nostri tecnici hanno lavorato in perfetta sintonia, dall’allenatore degli Allievi ai Piccoli, condividendo conoscenze ed esperienze, lavorando insieme, favorendo lo “scambio” di atleti e inserendoli nelle varie squadre, sia per contribuire alla migliore organizzazione del proprio gruppo-lavoro che per accelerarne la crescita, in allenamento ma anche in gara, avendo come obiettivo finale il miglioramento e la crescita complessiva del nostro movimento, premessa indispensabile e via maestra da seguire per realizzare la migliore proposta tecnico-educativa possibile.

Il mio auspicio per la prossima stagione è innanzitutto che si riformi l’organico societario quanto prima per dar modo a chi di competenza di poter organizzare una struttura organica ben articolata e funzionale per essere pronti per ripartire da subito e alla grande. Ormai sono al mio quinto anno in questa Associazione e, pur avendo lavorato con altre associazioni sportive, qui a Cupello lo sport è differente e credo “migliore”, perché i valori sportivi che entrano in gioco sono davvero tanti e resi speciali dall’ambiente che li circonda, dalle persone a partire dalla dirigenza, sino agli allenatori, atleti, Collaboratori e Genitori.

So per certo che in questa società c’è tanta energia e voglia di far bene e tutti lavorano al meglio per arrivare all’obiettivo condiviso senza dimenticare che occorre sempre migliorarsi cercando di commettere sempre meno errori e mettendo sempre in grande evidenza quella passione, curiosità, determinazione e, quella soddisfazione di appartenere a questa GRANDE SOCIETA’ SPORTIVA.

Vorrei concludere con una citazione di Papa Giovanni Paolo II dedicata all’uomo-atleta, una frase che porto sempre con me e che desidero condividere con tutti…

“L’atleta vero è colui che tra le righe del suo impegno, della sua passione, del suo successo ha valori che fanno grande non solo un atleta, ma l’uomo stesso”.

Nella speranza di poter ancora far parte di questa VERA e GRANDE FAMIGLIA, saluto tutti,  con un grazie per questa esperienza che possiamo finalmente e gioiosamente condividere.

ALFONSO DE FILIPPIS (Responsabile Area Tecnica ASD CUPELLO Calcio)

Più informazioni su