vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

AAA Vasto nella fabbrica delle Frecce Tricolori per studiare e promuovere la PAN e l’Aeronautica fotogallery

Più informazioni su

VASTO. L’AAA Vasto domenica 18 e lunedì 19 giugno ha percorso più di 100 anni di storia e cultura dell’industria aeronautica italiana dagli albori fino ad oggi e oltre, con la visita presso Leonardo Divisione Velivoli a Venegono dove vengono costruiti gli aerei delle Frecce Tricolori, l’M346 e altri componenti di altri aerei e presso gli ex hangar della storica industria aeronautica italiana Caproni a Milano Malpensa oggi sede del Museo Volandia, con la partecipazione di studenti del IIS “E. Mattei” di Vasto Lattanzio A. e Izzi F., del Liceo Scienze Umane “Pantini-Pudente” di Vasto Cicchini C. e del Liceo Scientifico “G. D’Annunzio” Indirizzo Aeronautico di Corropoli Bucciarelli L. Sotto la guida dell’Ing. Francesco Paolo Spadaccini di Vasto, tra i primi diplomati Mattei, già ufficiale AM, dirigente a Venegono e relatore Festival Scienza ad/ventura Il Volo del Mattioli, l’Ing. Spadaccini ha ribadito degli italiani e dell’Italia ad ogni step del percorso di aggiornamento culturale “chi siamo stati e chi siamo nel mondo” illustrando le imprese, l’ingegno e i progetti di tanti italiani e italiane nel campo dell’aeronautica i quali, con la loro passione, il loro spirito d’ingegno e la loro capacità di precorrere i tempi, governando le leggi del volo, hanno segnato il corso della storia con il progresso scientifico aeronautico. Progetti italiani spesso ripresi e copiati da altri. E proprio l’Ing. Spadaccini durante la sua carriera lavorativa ha conosciuto e frequentato grandi nomi di ingegneri aeronautici italiani come Gabrielli e Bazzocchi. Dopo una ricchissima presentazione in Sala Meeting Leonardo si è entrati nelle aree: gondole motore aerei di linea, meccanica strutturale cellula velivoli, carrello di atterraggio, assemblaggio velivolo M346, impianti di bordo e avionica, motori, test, sperimentazioni e collaudi. Sono stati spiegati i processi di ottimizzazione di fabbricazione. L’M346 viene utilizzato dal 61° Stormo a Lecce, realtà dell’Aeronautica di eccellenza nell’addestramento riconosciuta a livello internazionale. Nel percorso dentro Leonardo non è stato possibile effettuare fotovideoriprese ad eccezione dell’hangar con l’MB339 attuale velivolo delle Frecce Tricolori. Presso Volandia è stato svolto il seguente percorso padiglioni: Spazio, Forme del Volo, Primi Voli, Officine Caproni, Droni, Ala Fissa e Rotante, Futuro del Volo. Questa visita nacque da un’idea idea della AAA Vasto ai tempi del ex presidente M.llo Oreste De Rosa con l’impulso del Presidente AAA Regione Abruzzo Col. Pil. Sergio Di Nardo il quale durante la sua attività di istruttore di volo aviogetti ad Amendola lavorò a contatto proprio con l’Ing. Francescopaolo Spadaccini del Genio Aeronautico Ruolo Ingegneri. L’AAA Vasto è orgogliosissima di aver realizzato questa visita perché, anche tramite la sua divulgazione, stimola e consolida interesse e passione verso la cultura dell’Aeronautica e delle Frecce Tricolori, portando inoltre il nome di Vasto in altre Regioni d’Italia. Il Presidente Lgt. Ciro Confessore e tutti i soci AAA Vasto hanno ringraziato Leonardo e Volandia per l’accoglienza e l’alta professionalità di tutto il personale, l’Ing. Spadaccini per la disponibilità e l’amore per l’Aeronautica e Vasto, del IIS “E. Mattei” il Dirigente Rocco Ciafarone, i Professori Paolo Emilio Caraceni e Denis Colonna, gli studenti selezionati per la visita per interesse e curriculum scolastico e il Prof. Fernando Fiore già Dirigente Mattei, per il loro forte entusiasmo, la partecipazione e l’alta preparazione, gli altri studenti e tutti i partecipanti. Un grazie anche al vettore Di Fonzo Bus per aver contribuito alla precisa riuscita di questa due giorni di intensa attività di cultura aeronautica. Il Segretario AAA Vasto Roberto Bruno ha sottolineato, ancora con questa ulteriore iniziativa, l’efficacia della collaborazione AAA, AM e Istituti Scolastici al contributo di crescita culturale e umana dei giovani, anche per il loro futuro approccio al mondo del lavoro. Durante lo scambio omaggi è stato consegnato alla Leonardo anche materiale storico turistico della Città del Vasto.

Più informazioni su