vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Un successo la prima edizione del Trofeo Golfo d’Oro di Sup Race fotogallery

Più informazioni su

VASTO MARINA. Agonismo per i partecipanti e curiosità per gli spettatori oggi a Vasto Marina, dove è andato in scena il I° Trofeo Golfo d’Oro, regata agonistica ed amatoriale di Sup Race  svoltasi nello splendido scenario del Golfo di Vasto.

La regata è  stata organizzata dall’ASD  “Le Vele”, centro sportivo di discipline acquatiche (windsurf e Sup) affiliato FISW (CONI) CSEN e FISURF con il patrocinio dei Comuni di Vasto e San Salvo ed il supporto della Fondazione BCC della Valle del  Trigno. Circa una ventina i partecipanti che si sono sfidati in un tratto di mare di più o meno 10 km. e che andava da Vasto Marina a San Salvo Marina. La gara prevedeva una corsa fino alla riva seguita dal percorso in Sup, arrivati a San Salvo di nuovo un tratto di corsa per poi riprendere il Sup e tornare indietro fino a Vasto.

Per la categoria maschi 14 piedi agonisti la vittoria è andata a Fabrizio Gasbarro di Roma con 1.06.19, secondo posto per  Tommaso Pampinella  di Civitavecchia, terzo posto per Andrea Sciatella.

Per la categoria maschi 12.6 piedi agonisti la vittoria è andata a Luca Di Silvestre di Pescara con il tempo di 1.05.00, secondo Cristian Bottacci e terzo Guido Gabriele.

Per la categoria maschi 12.6 piedi amatori rigidi la vittoria è andata a  Angelo Lume, mentre nella 14 piedi amatori gonfiabili a Marius Buda. Per loro una vacanza premio di 3 giorni sempre in Spagna.

Nella categoria femminile 12.6 piedi agonisti unica partecipante Simona Gervasoni che ha vinto un soggiorno di sette giorni in Spagna. Infine nella categoria Juniores la vittoria è andata a Martina Salcito.

Durante la giornata vi è stata anche un importante appuntamento dedicato ai disabili.  Infatti  ha partecipato alla regata  l’atleta  non vedente Matteo Fanchini  insieme alla guida Matteo Manna. Fanchini, dopo la gara,  ha effettuato una prima lezione di iniziazione al SUP con un gruppo di ragazzi non vedenti ed ipovedenti appartenenti alla Polisportiva La Fenice dell’ UNICIECHI Abruzzo. Lo scopo del progetto è fare in modo che i disabili, attraverso la pratica di questo sport d’equilibrio, apprendano gesti e sensibilità motorie che possano poi trasferire nelle loro azioni quotidiane.

Ora c’è grande attesa per  il secondo appuntamento che  si terrà presso il Centro vacanze Poker di Casalbordino lunedì 26 giugno, dove sono ospiti ragazzi dai 7 ai 20 anni per un campo estivo organizzato dalla UNICIECHI Abruzzo. Insomma sport e solidarietà insieme per una disciplina dall’indiscusso fascino. (foto a cura di Marius Buda)

Più informazioni su