vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Spacciatore di eroina sul binario sbagliato, 35enne arrestato alla stazione di Vasto foto

Più informazioni su

VASTO. In manette con mezzo chilo di eroina alla stazione di Vasto. Un 35enne, Domenico Vincenzi, pregiudicato classe 1982 e disoccupato, era diventato un viaggiatore sospetto. Perché?

Spacciatore di eroina sul binario sbagliato, 35enne arrestato alla stazione

Gli agenti del commissariato di Polizia l’hanno avvistato mentre saliva su un treno alla stazione di Porto di Vasto e al ritorno, nello stesso giorno, alle 21, l’hanno fermato per un controllo mirato, immaginando che avesse addosso qualcosa di particolare ed è sbucato fuori durante la perquisizione un panetto di mezzo chilo di eroina. L’uomo scendeva da un treno proveniente da Pescara, che potrebbe essere la piazza di approvvigionamento del reo, con una tracolla all’interno della quale era occultata la droga. E’ stato subito fermato e dopo una perquisizione sul posto è stata rinvenuta la droga. Un panetto di eroina dal peso di 530 grammi, che può arrivare a fruttare circa 1.200- 1.300 dosi per un 40-50 euro a singola porzione di stupefacente.

Nella successiva perquisizione domiciliare, effettuata come il primo controllo venerdì scorso, è spuntata anche l’attrezzatura da taglio, col sequestro di un bilancino di precisione marca Diamond e perfettamente funzionante. Quest’ultimo si trovava all’interno di un armadio nella stanza da letto, custodito in una scatola di colore rosso.

Si tratta dell’ennesimo arresto operato dalle forze dell’ordine sul territorio del vastese negli ultimi giorni. L’uomo è stato pertanto arrestato con l’accusa di detenzione e spaccio di stupefacenti. Si tratta di un sequestro importante sia per la quantità sia per il tipo di sostanza:

“Vasto ha un mercato appetibile per questo triste fenomeno. Nell’ultimo mese sono tre gli arresti effettuati in materia di droga. C’è il massimo impegno della Polizia di Vasto per cercare di continuare questo filone di indagine. Ora vogliamo capire se il Vincenzi era un semplice corriere o se è da ritenere che sia uno spacciatore al dettaglio”, ha affermato il Commissario Fabio Capaldo durante la conferenza stampa odierna.

Il 35enne, gravato da pregiudizi di Polizia, oltre che per reati specifici, anche per violenza privata in ambito familiare, minacce, truffa e tentata estorsione,  è stato associato presso la Casa Circondariale di Vasto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

Più informazioni su