vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Sindaci e amministratori locali per protestare contro l’arrivo dei migranti a San Salvo foto

Più informazioni su

SAN SALVO. Si è svolto questa mattina all’ingresso del Centro Commerciale Insieme l’incontro con i sindaci e gli amministratori locali convocato dal sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca in occasione dell’arrivo in città e nel vastese di circa 50 migranti, previsto per i prossimi giorni. Presenti Luigi Di Cocco vice sindaco di Casalbordino, Mimmo Budano sindaco di Villalfonsina, Manuele Marcovecchio sindaco di Cupello, Saverio di Giacomo sindaco di Monteodorisio,  Felice Magnacca  sindaco di Castiglione M. Marino, Luca Conti sindaco di Casalanguida e Tiziana Magnacca di San Salvo.
In Italia questo è un fenomeno che sta esplodendo in tutti i suoi riflessi e in tutte le sue conseguenze che sono innanzitutto economiche – spiega la Magnacca. Considerate che noi cittadini paghiamo le tasse per un’accoglienza, un fenomeno che non si sa ancora quanto durerà. Tutti i minori che arrivano tramite queste migrazioni e non sono accompagnati sono totalmente a carico dei comuni, non sono un problema per lo stato ma per i cittadini delle singole comunità locali. Ci sono dei costi sociali di questa operazione che se non viene gestita governata, limitata esploderà in tutta la sua virulenza. Noi siamo qui non contro i migranti, né contro la prefettura di Chieti che fa il suo lavoro, ma contro un governo che è sordo alle richieste delle comunità locali, le abbiamo fatte quest’inverno le richieste quasi come delle preghiere ed è cieco rispetto alla realtà”. 
E’ intervenuto anche il presidente del Centro Commerciale Insieme, Lorenzo Moschetta preoccupato per l’arrivo dei migranti: “La nostra preoccupazione riguarda sopratutto l’ordine pubblico perché sono mesi per non dire anni che soffriamo per l’accattonaggio, per problemi con ambulanti abusivi, gente che si spaccia appartenente a  pseudoassociazioni inesistenti, non si tratta quindi di essere razzisti o xenofobi”. Presente anche Emanuele Cieri dell’Associazione Albergatori San Salvo che ha sottolineato come da un po’ di tempo facendo una semplice ricerca su internet riguardo le strutture alberghiere della zona escano solo i nomi di quelle che ospitano i migranti e questo va a danneggiare le gli alberghi della zona e va a scapito del turismo cittadino.

sindaci corteo migranti

Più informazioni su