vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Parte la navetta che collega la stazione di Vasto-S.Salvo alla Riserva di Punta Aderci foto

Più informazioni su

VASTO. Si è svolta questa mattina nel piazzale antistante la Stazione di Vasto-San Salvo la presentazione della nuova iniziativa di trasporto sostenibile che permetterà a vastesi e turisti di arrivare con un’apposita navetta presso la Riserva Naturale di Punta Aderci; il mezzo partirà dalla Stazione di Vasto-San Salvo. Un servizio a lungo richiesto dagli albergatori, dalla cittadinanza ma anche dai tantissimi turisti che preferiscono non utilizzare la propria auto per gli spostamenti nelle varie mete turistiche della nostra zona. “Questa è la seconda iniziativa che facciamo sulla mobilità sostenibile del territorio  la prima è stata quella del Freccia Bianca, dice Luciano De Nardellis, presidente della DMC Costiera dei Trabocchi. Questa è stata voluta principalmente dal presidente del gruppo del Golfo D’Oro quindi abbiamo sposato l’iniziativa perché mette il turista e non in condizione di poter raggiungere  la Riserva di Punta Aderci e le altre località di interesse senza il mezzo proprio”.

Invito chiunque a farne uso in modo che si portino meno macchine nella Riserva utilizzando il mezzo pubblico – dice Lino Di Chiacchio, presidente del Consorzio Golfo D’Oro. Abbiamo pensato di far sì che il biglietto duri tutta la giornata in modo da poter andare e tornare diverse volte con un impegno economico minimo. Collegare Vasto Marina alla Riserva speriamo che da opportunità diventi veramente un prodotto e ci auguriamo che in futuro possa rimanere in essere ed autofinanziarsi. L’idea iniziale era coprire anche la zona di San Salvo, dice Caterina Celenza, vicepresidente del Golfo D’Oro, ma intanto iniziamo così; per il prossimo anno speriamo di poter coprire anche i Comuni di Casalbordino e San Salvo.”

Il percorso sarà il seguente: la navetta partirà dal piazzale della stazione, arriverà alla prima rotatoria di San Salvo, poi tornando indietro passerà per la riviera, quindi su Viale Dalmazia effettuando tutte le fermate che normalmente effettua l’autobus di linea. Passerà dal Bar Ferrari sulla A16 in direzione Porto di Vasto e la fermata unica sulla statale sarà a Casarza. Si proseguirà per Punta Penna passando dalla Grotta del Saraceno dove è prevista un’altra fermata. Un nuovo stop ci sarà alla rotonda di Punta Penna (Ferri) e poi si arriverà al parcheggio della Riserva dove chi vorrà potrà proseguire per Mottagrossa servendosi della navetta comunale.  Il costo del biglietto è di 1,50 euro e vale tutta la giornata.

La prima corsa partirà alle 9.30, la seconda alle 11.30, poi alle 15.30 e alle 18.30 e il percorso avrà la durata di circa un’ora.

A presenziare questa mattina anche l’assessore con delega al turismo Carlo Della Penna: “L’amministrazione comunale di Vasto esprime gratitudine nei confronti della DMC Costiera dei Trabocchi e il consorzio Golfo D’oro per aver portato questo servizio che permetterà ai turisti che vorranno usufruire del servizio pubblico di raggiungere la Riserva Naturale. La Riserva che poi vedrà al proprio interno un collegamento che l’amministrazione comunale insieme alla società Tessitore ha allestito che permetterà ai tanti fruitori del luogo di potersi spostare da un punto all’altro sempre mediante trasporto pubblico.  Con il pagamento di un singolo biglietto con questa iniziativa si collegheranno la stazione a varie località come Casarza, Punta Penna fino all’ingresso della Riserva. Il servizio nasce dallo stimolo del tavolo del turismo che il comune di Vasto ha più volte organizzato, facendo quindi seguito alla promozione a livello nazionale che abbiamo avuto con la società Sarni.”

La navetta è diventata realtà grazie al contributo della DMC Costiera dei Trabocchi e del Consorzio Golfo D’Oro.

Più informazioni su