vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Suriani: “L’amministrazione si impegni per recuperare e valorizzare le Terme romane”

Più informazioni su

VASTO. Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia-An, Vincenzo Suriani, ha presentato una interpellanza al sindaco, Francesco Menna, per sollecitare un maggiore impegno dell’amministrazione comunale nel recupero e nella riapertura stabile, al grande pubblico, del complesso termale romano di via Adriatica.

Dopo aver ricordato brevemente la storia del sito archeologico e dopo aver sottolineato che in campagna elettorale tutte le forze politiche si erano impegnate per un pronto recupero della zona archeologica, Suriani pone alcune questioni all’amministrazione che, durante l’esposizione delle linee programmatiche di mandato, avvenuta ormai un anno fa, aveva inserito la riqualificazione dell’area come un obiettivo importante da raggiungere entro il termine del proprio mandato.

Trascorsi dodici mesi dall’insediamento della giunta Menna, il capogruppo di Fratelli d’Italia chiede di sapere “quali provvedimenti siano stati adottati, finora, dalla giunta Menna, per portare avanti un progetto serio di riapertura al pubblico delle Terme romane di Vasto e se esistano, a breve, progetti che consentano di integrare il sito archeologico con le altre aree di pregio del centro storico, come Palazzo D’Avalos, il suo complesso museale e i giardini D’Avalos”.

Suriani chiede inoltre al Sindaco se siano state esplorate ipotesi di finanziamenti europei da destinare al recupero del complesso termale, e se non sia auspicabile che ai volontari del FAI – che attualmente gestiscono l’area – si affianchino strutture professionali “capaci di valorizzare al meglio l’area, attraverso visite guidate, mostre e che, più in generale, permettano una gestione continuativa e coordinata del sito, in linea con gli standard del turismo moderno”.

L’interpellanza, che verrà discussa in uno dei prossimi consigli comunali, è utile – secondo Suriani – per fare il punto della situazione attuale, e per cercare una soluzione rapida e condivisa che garantisca ai tanti turisti e ai tanti vastesi che desiderano farlo, di poter usufruire della pregiata area archeologica.

Più informazioni su