vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

“Vieni e a giocare con noi…e con Davide”: sorrisi e tanto divertimento foto

Più informazioni su

VASTO. Giornata di sport all’insegna del divertimento e della passione è questo in sintesi quanto vissuto ieri dai tantissimi bambini e bambine che hanno preso parte all’evento “Vieni e a giocare con noi…e con Davide”. La manifestazione è stata organizzata dalla Virtus Basket Don Bosco ed ha avuto come ospite d’eccezione Davide Parente, il giocatore di basket che è ha mosso i primi passi in questo sport proprio dall’Oratorio Salesiano.  Vecchi e nuovi amici, piccoli e grandi tutti uniti nella stessa passione. L’appuntamento ha previsto prima gli allenamenti dei 2001-2001 alle 19, poi alle 21 una partita tra le vecchie glorie. Qualche minuto prima che si partisse con la manifestazione, Giovanni Tolli ha omaggiato Davide Parente con una targa ricordo.

Il cestista vastese classe 1983, play dell’Auxilium Torino formazione che milita in A1, ha detto: “Era da un po’ che non mettevo piede all’Oratorio dei Salesiani e devo dire che anche se qualcosa è cambiato, ci sono meno alberi e meno ragazzi di quando venivo io è sempre una bella emozione tornare. Oggi pomeriggio abbiamo fatto allenamento con i ragazzi ma li ho fatti divertire perché nello sport la prima cosa è il divertimento, poi nel divertimento scatta tutto automaticamente, come la fantasia e tutto il resto che viene crescendo, per loro come per me. Riguardo me, dopo la scorsa stagione che è stata un po’ altalenante a livello di squadra, come risultati, ma ci sono stati un bel po’ di infortuni però siamo riusciti a centrare l’obiettivo di qualificarci anche per la Coppa Europea dell’anno prossimo, quindi la vera possibilità di poter disputare nelle due prossime stagioni una piazza importantissima con uno sponsor importante come la Fiat dietro è una cosa che mi riempie di orgoglio. Il 4 ho la visita medica di rito e poi inizieremo con gli allenamenti individuali e il 17 partirà ufficialmente il ritiro della squadra.

Non so ancora quali saranno gli obiettivi della Vasto Basket quindi non posso dire ancora niente. Mi auguro solamente che si faccia sempre il bene per i ragazzi e per chi vuole intraprendere questo sport perché a me ha dato tanto e ha fatto crescere prima come persona che come giocatore. Quindi spero che tutti i ragazzi che vogliono iniziare abbiano questa possibilità e quindi che la società metta loro in grado di poterlo fare.

Infine Davide si è dedicato a firmare autografi, a fare foto e a raccontare al pubblico presente e ai più piccoli la sua esperienza nel mondo del basket che conta.

 

 

 

 

Più informazioni su