vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Due occasioni di mobilità estere per i docenti e gli studenti del “Mattei” e del “Mattioli”

Più informazioni su

VASTO. Il “Mattei” di Vasto crede in una scuola aperta e inclusiva con una forte dimensione europea. Sulla base di tale convinzione, dopo l’esperienza positiva di due progetti Erasmus Plus Vet e Staff sviluppati negli anni scorsi, ha deciso di puntare nuovamente sulla formazione e la mobilità transnazionale per i suoi docenti e studenti. L’Istituto ha infatti da poco appreso, con grande soddisfazione, di essere tra le scuole selezionate sia dall’ Agenzia Nazionale Erasmus Plus INAPP per il finanziamento del progetto SMART SKILLS – TO BE SMART a valere sul programma ERASMUS PLUS KA1 VET, sia dall’Agenzia Nazionale INDIRE per il progetto RESTART a valere sul Programma ERASMUS Plus KA1 – MOBILITA’ DELLO STAFF DELLA SCUOLA.

“Uno straordinario doppio risultato – afferma il dirigente del ‘Mattei’, Rocco Ciafarone
– frutto del lavoro di squadra dei nostri docenti e della collaborazione con l’Akon Service di San Salvo che da alcuni anni ci sostiene nella formulazione di proposte innovative per dare nuove opportunità di crescita professionale ed umana ai nostri studenti e docenti”.
SMART SKILLS TO BE SMART!, con un punteggio di 99/100, si è classificato al 6° posto tra le 383
candidature presentate. Il progetto, della durata di 12 mesi, coinvolgerà 50 studenti che frequentano le classi III e IV del “Mattei” e del Liceo Scientifico “R. Mattioli” di Vasto e risponde all’esigenza di potenziare le competenze professionali degli studenti tramite un’esperienza di tirocinio della durata di 1 mese in imprese irlandesi e britanniche che operano nel settore della rigenerazione urbana e territoriale (progettazione con materiali e tecnologie innovative, mobilità sostenibile, risparmio energetico, partecipazione e integrazione sociale e culturale, condivisione delle conoscenze etc). Il progetto, oltre alle scuole, coinvolge anche un diffusa rete partenariale regionale e nazionale: il Comune di Vasto, la CNA di Chieti, Legambiente Abruzzo Onlus, l’Agenzia Sviluppo CCIAA di CH, la Fondazione Giacomo Brodolini, la società Akon Service di San Salvo e l’ANCI Abruzzo. Altrettanto positivo il risultato ottenuto a livello nazionale dal progetto
RESTART (punteggio 98/100). Grazie ad esso 31 insegnanti dell’Istituto “Mattei” usciranno dalle classi e varcheranno i confini alla volta dell’Irlanda, del Regno Unito e dell’Islanda per partecipare a corsi di formazione per migliorare la qualità del loro insegnamento, soprattutto in relazione al potenziamento delle competenze linguistiche e delle metodologie didattiche. Particolare attenzione merita il percorso di formazione per la sensibilizzazione alle tematiche di migrazione, razzismo e discriminazione, soprattutto per la sempre maggiore presenza nelle classi di studenti con background extraeuropeo, e rispondente all’esigenza di sviluppare tra gli insegnanti le competenze relative a tematiche quali: lotta ai pregiudizi, agli stereotipi, alla discriminazione ed all’esclusione.
Rocco Ciafarone, dirigente del “Mattei”, capofila del progetto, soddisfatto del doppio risultato ottenuto, afferma: “Per gli alunni che saranno selezionati nei due Istituti coinvolti questa è un’occasione unica di apprendimento in aziende estere che consentirà loro di accrescere le competenze trasversali e professionali (digitali, progettuali, urbanistiche, logistiche, chimiche, fisiche, sociali, ambientali, etc) da reinvestire (smart skills) nei processi di innovazione che interessano la rigenerazione territoriale ed urbana. Ugualmente importante sarà l’esperienza di formazione all’estero che coinvolgerà i 31 docenti del nostro Istituto sulla
qualità e sull’innovazione della didattica, considerando anche la ricaduta positiva prevista su tutta la comunità scolastica già sperimentata nella precedente mobilità. La nostra scuola crede fermamente che sia per i docenti che per gli alunni sia indispensabile il confronto con altre realtà e soprattutto con altri Paesi europei. In passato alcuni dei nostri docenti e studenti hanno già fatto questa esperienza ed hanno trasmesso ai loro colleghi il loro entusiasmo e la consapevolezza che muoversi oltre i confini abituali della loro esperienza di apprendimento e di insegnamento offre nuove possibilità di conoscenza e di crescita professionale. Inoltre, la rete partenariale locale, che colgo l’occasione di ringraziare, sarà di sicuro sostegno alla preparazione pre-invio degli studenti selezionati. Decisivo è stato il ruolo di sostegno alla nostra scuola svolto dall’Akon Service di San Salvo nella fase di formulazione delle proposte progettuali, altrettanto decisiva sarà l’attività di assistenza tecnica e procedurale per la gestione dei progetti da realizzare in collaborazione con tutto il partenariato.”

Più informazioni su