vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Questione migranti, sindaci di centrodestra del vastese a Chieti per fare il punto della situazione

Più informazioni su

CHIETI. Si è tenuta questa mattina a Chieti presso la Casina dei Tigli una conferenza stampa sul tema migranti alla presenza del Consigliere regionale Mauro Febbo – Presidente della commissione vigilanza Regione Abruzzo e di alcuni sindaci  di centrodestra del vastese Tiziana Magnacca (sindaco di San Salvo) Luca Conti (sindaco di Casalanguida), Giovanni Antonio Di Nunzio (sindaco Di Borrello) Mimmo Budano (sindaco di Villalfonsina) Nicola Scaricaciottoli (sindaco di Paglieta), il Vice Sindaco di Casalincontrada Angelo Bonelli e Sebastiano Di Nunzio di Forza Italia Giovani.

Si sta verificando quello che immaginavamo – ha detto Mimmo Budano, sindaco di Villalfonsinae che abbiamo denunciato nelle ultime occasioni, ovvero l’aumento del numero di migranti senza che i sindaci sappiano nulla. A San Salvo, nel giro di 10/15 gg siamo passati da 20 a 66 e si vocifera che arriveranno quasi a 100. La loro provenienza è il Bangladesh e non mi pare che quella sia terra in cui ci sia una guerra civile in atto. Sono migranti “economici” che, con il massimo rispetto per la loro condizione, dovrebbero essere assoggettati alla normale normativa sull’immigrazione e non a quelle sui rifugiati perché tali non sono. Attiveremo una serie di attività di controllo per capire cosa fanno e dove vanno questi migranti, poiché in molti casi fanno perdere le loro tracce finendo nei “circuiti” del commercio abusivo, dell’accattonaggio o, nel peggiore dei casi, della delinquenza. Saremo vigili perché riteniamo questa una tratta di essere umani e non più accoglienza.”

Vogliamo fare il punto della situazione su questo tema sembra essersi sopito negli ultimi tempi – ha spiegato poi il sindaco di San Salvo Tiziana Magnacca. A San Salvo temiamo che il numero di giovani possa arrivare a superare i 100 nel giro di pochi giorni. Riguardo la provincia di Chieti  siamo preoccupati perché ci è giunta notizia che ci saranno degli spostamenti da altri territori sul nostro comprensorio di molti migranti.

Infine Luca Conti, sindaco di Casalanguida, ha detto: “Noi continueremo a sorvegliare questa situazione che è diventata ad elevato rischio business, dove molti ci guadagnano e tanti ci rimettono”.

Più informazioni su