vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Treglio, Settimana internazionale dell’affresco e presentazione protocollo d’intesa foto

Più informazioni su

TREGLIO. Treglio in provincia di Chieti, “paese dell’affresco”; Tossicia (Teramo) con la frazione di Azzinano e Atri con la frazione di Casoli, “paesi dipinti”: sono realtà che vantano musei all’aperto, grazie a decine di opere d’arte che costellano i muri esterni delle case. I tre Comuni, lo scorso 4 agosto, insiemem alla Regione Abruzzo e all’Ufficio scolastico regionale, hanno firmato un protocollo d’intesa “per raggiungere obiettivi di sviluppo e di promozione del territorio, nonché di sensibilizzazione socio culturale”. E i loro amministratori, oggi, si sono incontrati in Comune a Treglio in occasione della presentazione della “Settimana internazionale dell’affresco”, che va da oggi al 30 agosto.

“Un accordo – dice il sindaco di Treglio, Massimiliano Berghella – che punta alla valorizzazione, a livello educativo, di formazione e turistico, dei paesi dipinti d’Abruzzo. Siamo all’inizio, ma si tratta di un sodalizio che porterà vantaggi”. Treglio conta 60 affreschi realizzati negli anni nel centro storico e nelle contrade e dal 2000 ospita la Scuola internazionale di pittura a fresco, diretta dal maestro Vico Calabrò. E’ nata anche l’associazione culturale “Treglio affresco” presieduta da Antonella D’Addario, maestra di pittura a fresco, con il compito di far apprendere e diffondere questa tecnica, che stava scomparendo, soprattutto tra i ragazzi. “Quest’anno – spiega D’Addario – sono stati 1.800 gli studenti, di vario ordine e grado, che hanno frequentato i nostri laboratori. Nella Settimana dell’affresco a Treglio saranno presenti 10 artisti, giunti da tutta Italia e anche da Messico e Cina, che realizzeranno nuove opere. Si stanno mettendo ora al lavoro”.
Il borgo di Casoli d’Atri conta 55 opere murarie realizzate dal ’96 da artisti italiani. “E che – afferma l’assessore alla Cultura del Comune di Atri, Domenico Felicione rappresentano un’attrattiva fantastica. Facciamo parte anche dell’Assipad (Associazione italiana paesi dipinti). Con le pitture abbiamo creato un ” percorso visivo urbano”, di straordinaria suggestione di notte, sotto le stelle, grazie ad una peculiare illuminazione. Attualmente stiamo portando avanti il Premio nazionale biennale “Casoli pinta”. L’accordo siglato – evidenzia – servirà a creare progetti e ad intercettare fondi europei: deve rappresentare il trampolino di lancio”.
Azzinano di Tossicia è abbellita da murales naif che raccontano i giochi di una volta. “Sono 52 i murales – fa presente il vice sindaco di Tossicia, Emanuela Rispoli –. E tutto nasce dal talento della nostra pittrice-contadina naif Nunziata Scipioni, conosciuta in tutto il mondo. E’ stato il modo originale, per qualificare e imprimere vitalità a questa nostra realtà. Noi siamo nella “zona rossa” dal 2009 e purtroppo i vari terremoti ci hanno costretto ad abbattere anche edifici dipinti”.
All’incontro a Treglio erano presenti anche i presidenti della Pro loco di Treglio, Francesco Conserva; della Pro loco di Azzinano, Giuseppe Gargini e rappresentanti dell’associazione culturale “Castellum Vetus” di Atri. Gli amministratori dei tre Comuni si ritroveranno il prossimo 2 settembre ad Atri per “cominciare a riempire di iniziative e contenuti” il protocollo d’intesa. A Treglio, oggi, sono stati anche inaugurati i nuovi coloratissimi laboratori permanenti dell’affresco.

Più informazioni su