vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

“Bambini invisibili”, parte la due giorni organizzata dall’associazione Papi Gump foto

Più informazioni su

VASTO. Partirà venerdì 8 settembre la due giorni organizzata dall’associazione Papi Gump e dal suo presidente Antonio Borromeo, una serie di incontri che si svolgeranno nell’arco di due giornate dal titolo “Bambini invisibili”.  L’evento vedrà la partecipazione di numerosi figure professionali fra cui medici, pediatri, avvocati, professori e politici. L’associazione Papi Gump si occupa da molto tempo della tutela dei bambini, in particolare della tutela dopo la separazione genitoriale. Sul fronte della comunicazione il suo presidente ha varcato molte volte i confini delle diverse regioni d’Italia, arrivando anche oltralpe al fine di sensibilizzare la politica e la religione al tema della tutela dell’infanzia. Sul fronte accademico ogni anno vengono organizzati convegni dal profilo diverso.

“Quest’anno abbiamo voluto sviluppare l’incontro percorrendo due linee: la prima che vuole essere continuativa rispetto a quella che è la filosofia dell’associazione, una linea coerente con quanto fatto anche negli scorsi anni, ossia trovare il modo per discutere sui diritti dell’infanzia, del diritto del bambino alla bigenitorialità, che non si presenta come diritto di un padre contrapposto a quello della madre, bensì un diritto proprio del bambino. La seconda linea, che si presenta innovativa, è invece la sinergia con i pediatri” – hanno spiegato Antonio Borromeo e il dottor Fabio Nestola, Presidente della Federazione Italiana per la Bigenitorialità – Roma.

Nella prima giornata dal titolo “Viaggio alla ricerca della famiglia perduta”, interverranno tra i tanti studiosi, anche il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Vasto, Vittorio Melone e il dott. Davide D’Alessandro. La seconda giornata dell’evento si presenta invece come giornata di formazione obbligatoria per i pediatri e a relazionare saranno professori specializzati provenienti da tutta Italia. Il titolo del convegno è “Disturbi del comportamento alimentare in età evolutiva (ed altre condizioni di New-Morbidity)”, si parlerà cioè dei disturbi meno evidenti dei minori, le cui conseguenze possono avere effetti duraturi nella vita del bambini.

Parliamo di bambini invisibili perché effettivamente questi bambini non li vediamo mai, ma sono proprio loro che subiscono tutte le conseguenze dei problemi relativi alla separazione. Proprio per questo parliamo di “Viaggio alla ricerca della famiglia perduta” – ha concluso Borromeo.

L’iniziativa avrà luogo presso la sala convegni “Società operaia di mutuo soccorso”, in Via Raffaello 2 e l’ingresso è aperto a tutti.

Più informazioni su