vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Su Il Foglio Quotidiano Davide D’Alessandro recensisce un’opera di Elias Canetti

Più informazioni su

VASTO. La penna di Davide D’Alessandro questa volta non viene recensita, ma recensisce. Su Il Foglio Quotidiano, nell’angolo intitolato simpaticamente Una fogliata di libri, D’Alessandro commenta in due colonne un’opera di Elias Canetti, “Il libro contro la morte”. In poche righe viene resa l’idea dello strenuo combattimento dell’autore contro la “superflua, inutile e dannosa morte”, che sarebbe bello se potesse essere uccisa. Una morte tanto incomprensibile quanto visivamente (troppo) presente. D’Alessandro accenna alla vicenda biografica di Canetti, che perse il padre a soli 7 anni, una perdita che condizionò la sua esistenza: “Tutto ebbe inizio, e fine, quel giorno”.

“E’ un libro con alcuni difetti, Il libro contro la morte, perché è un libro di Canetti senza Canetti, ma è un libro necessario, indispensabile, di vita e di morte, pieno di morte e ricchissimo di vita, scritto da un autore immortale. Morto, ma immortale. Avremmo voluto averlo qui, davanti a noi, per una presentazione non banale, il baffo arguto, la sigaretta tra le labbra, la chioma folta e imbiancata, la testa reclinata su una spalla. Peccato, sarà per un’altra volta.” Conclude così D’Alessandro la sua recensione sul quotidiano fondato da Giuliano Ferrara e diretto da Claudio Cerasa.

Più informazioni su