vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Il sindaco Beslic consegna all’avv. Paola Di Salvatore le chiavi della città di Mostar foto

Più informazioni su

ABRUZZO. Si è svolto ieri all’Università di Mostar il primo seminario formativo organizzato in collaborazione con il Programma transfrontaliero IPA Adriatic sui temi della progettazione, della corretta gestione e della rendicontazione dei fondi europei.

All’incontro hanno partecipato oltre cento tra rappresentanti del mondo accademico, delle imprese e delle istituzioni finanziarie regionali e nazionali che hanno avuto modo di approfondire argomenti di estrema importanza per uno Stato che si trova nella fase di pre-adesione all’Unione europea e che grazie al Programma IPA Adriatic nell’ambito delle politiche di coesione, ha avviato il suo percorso di accesso delle risorse comunitarie che coinvolge operatori pubblici e privati a diversi livelli.

“La nuova programmazione 2014-2020 – ha spiegato l’avv. Paola Di Salvatore, Autorità di Gestione del Programma IPA Adriatic all’inizio del suo intervento all’Università di Mostar – avrà un forte impatto sulle politiche di sviluppo degli Stati dell’area adriatico-ionica e del Mediterraneo ed è dunque necessario formare e informare adeguatamente i potenziali beneficiari sulla creazione dei partenariati, nella predisposizione dei progettazione e ancor più nella gestione e nella rendicontazione dei fondi comunitaria, capitalizzando l’esperienza virtuosa del Programma IPA Adriatic”.

A margine dell’evento è stata sottoscritto il protocollo di intesa tra la rettrice dell’Università di Mostar Ljerka Ostojić e l’Autorità di gestione del Programma IPA Adriatic avv. Paola Di Salvatore per lo sviluppo, sul territorio bosniaco, di progetti di formazione e di informazione in materia di utilizzo di fondi comunitari, accordo che segue quello siglato nell’aprile scorso – primo accordo tra un Programma europeo e un paese dell’area balcanica – siglato ha con il Governatore della regione Herzegovina-Neretva Nevenko Herceg e con il Sindaco di Mostar Ljubo Beslić.

E proprio il Sindaco di Mostar Ljubo Beslic nel corso della giornata ha consegnato all’avv. Di Salvatore “le chiavi della città” in segno di amicizia e di gratitudine per l’impegno profuso e per il lavoro svolto in questi anni per favorire la crescita socio-economica e culturale della città e del territorio.

“Sono davvero orgogliosa di aver ricevuto questa grande onorificenza – ha detto l’avv. Di Salvatore al termine delle intense giornate di incontri e di lavori – che voglio dedicare a tutti coloro che lavorano per un’Europa più libera, più giusta e più coesa che sa guardare agli aspetti dello sviluppo economico e sociale degli Stati balcanici così come alla tutela del territorio, mai dimenticando lo spirito di solidarietà che deve animare gli uomini di queste terre di confine”.

Più informazioni su