vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Trignina, Antonio Turdò: “Abbiamo bisogno di un intervento strutturale in località Fara”

Più informazioni su

DOGLIOLA. “Si chiede un intervento strutturale di modifica della carreggiata stradale sulla S.S. 650 presso la località Fara km. 61,900, ingresso dell’area di servizio Il Girasole.

Quotidianamente riceviamo proteste sia degli operatori economici che degli automobilisti che per attraversare la strada, per chi proviene da Vasto in direzione Isernia, devono commettere un’infrazione attraversando la striscia continua, oltre alla pericolosità della suddetta manovra.

Vogliamo evidenziare che in quella area di servizio è presente l’unica pompa di alimentazione autoveicoli a metano sulla intera tratta San Salvo –Isernia, che è bene ricordare asse direttivo Adriatico-Tirreno di primaria importanza nel collegamento Nord /Sud del Paese, e questo è prioritario soprattutto per i tanti utenti che escono o vogliono entrare in autostrada all’altezza di Vasto Sud –San Salvo.

Nella stessa area di servizio sono presenti una pompa di benzina/gasolio e gas, un ristorante bar, una attività di gommista, cioè una serie di servizi per gli automobilisti e richiede necessariamente un intervento strutturale sul piano viario.

Ad ogni buon conto il raddoppio ha una sua natura logica stante la presenza di fronte di una zona industriale nella quale sono presenti degli insediamenti produttivi e commerciali, laddove le maestranze hanno bisogno del sottopassaggio, in parte già realizzato per accedere alla suddetta area di servizio al fine di consumare i pasti e fare gli acquisti necessari.

Chiediamo questo intervento strutturale all’Anas, ma nello stesso tempo chiediamo che ci sia un interessamento di tutta la vallata e dei comuni interessati e delle province di Chieti, Isernia e Campobasso e delle due regioni Abruzzo e Molise. Chiediamo che facciano sentire la propria voce anche i rappresentanti del mondo della produzione e del mondo del lavoro.

L’intervento previsto ci darebbe maggiori certezze sulla sicurezza stradale, sulla legalità di comportamento e di rispetto del Codice della Strada da parte di noi automobilisti e assicurerebbe una maggiore fruibilità della suddetta area di servizi e dei suoi servizi annessi ai tanti cittadini che la attraversano.”

Così, in una nota stampa, Antonio Turdò.

Più informazioni su