vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

“La storia del Chiostro” evento speciale grazie alla sinergia delle associazioni foto

Più informazioni su

VASTO. La Ricoclaun, il Buco nel Tetto, i Vigili del Fuoco in Congedo, la Comunità Cec , il Comune di Vasto, il Centro Servizi del Volontariato di Chieti, laTercas di Teramo, sono stati tutti uniti insieme ieri in un evento veramente speciale: “ La Storia del Chiostro” al parcheggio di Piazza Brigata Maiella.

Presentatore della manifestazione è stato il dr. Giuseppe D’Anniballe, che come rappresentante dell’associazione Il Buco nel Tetto e della Ricoclaun ha spiegato come oggi in questo luogo si trovano insieme, la storia, la tradizione, la riqualificazione, la solidarietà, il volontariato insieme alla voglia di fare, nonostante tutto.
Tre associazioni di volontariato onlus di Vasto, la Ricoclaun, il Buco nel tetto e i Vigili del fuoco in congedo, che non hanno niente in comune se non la tenacia e la determinazione che li contraddistingue nelle loro attività specifiche, a Luglio hanno aderito ad un progetto di coprogettazione : La Solidarietà non va in vacanza: l’unione fa la forza a fare bene” , con la collaborazione del Centro Servizi del Volontariato di Chieti e il finanziamento della Tercas di Teramo, rendendo così possibile quest’estate una serie di attività a favore dei ragazzi dellaComunità C.E.C. Papa Giovanni XXIII di San Lorenzo: dai laboratori di cake therapy con il maestro Antonio Argentieri, di cucina con Antonella Di Lello, di laboratori artistici con Ilaria Barbuto , di bolle di sapone con la Ricoclaun, di riqualificazione della piazza Brigata Maiella con Antonio Ottaviano e di teatro con Patrizia Corvino.
Un grande impegno, tante difficoltà organizzative e burocratiche, grandi risultati e grande sinergia.
Piazza Brigata Maiella è stata presa in gestione a Luglio 2017 dall’associazione Vigili del Fuoco in Congedo e mediante questo progetto, i ragazzi della Comunità Cec hanno prima ripulito le aiuole, pulito il muro medioevale che difende come baluardo tutta la storia di questo luogo, e recentemente è stato messo un cartello per ricordare la storia di questo posto e sono state messe a dimora le piante: di rosmarino,  carrubo, corbezzolo, mirto, melograno, visciola, sorbo, lentisco, alloro, teocrium, juniperus, azzeruolo, limone, olivo e rose, per dare nuova vita alla piazza.
Dopo i saluti del Sindaco, dr. Francesco Menna, dell’assessore Luigi Marcello e del Direttore del Csv di Chieti Sandra De Thomasis, con la regia di Patrizia Corvino e la sceneggiatura di Rosaria Spagnuolo, i ragazzi della Comunità C.E.C Papa Giovanni XXIII di San Lorenzo hanno interpretato brevi monologhi per raccontare la storia dei resti del muro medioevale presente nella piazza. Dal Medioevo fino all’800 in quello che oggi è il parcheggio, c’era il chiostro del convento di Santo Spirito. Una storia di monaci, di preghiera, ma anche di incendi, di riconversione dei luoghi.
Si è passati poi dalla storia, alle tradizioni, ma anche al volontariato. L’associazione di volontariato Ricoclaun insieme con la Corale Warm Up e il gruppo “Chitarre, ukulele e fisarmonica”, hanno allietato poi i presenti con canti e danze popolari.
La corale Warm Up è nota a tutti per il suo impegno duplice per la musica e la solidarietà, e un grande ringraziamento va al presidente e maestro Sandro Bronzo, per questa inedita collaborazione.
Il gruppo Chitare , Ukulete e fisarmonica, di Mario Fioriti, Lorenzo Padoan e Sandro Dell’Aquila sono un giovane gruppo di Vasto che unisce con brio tradizioni musicali.
La Ricoclaun, conosciuta per l’impegno ad ampio raggio nell’ambito della clown terapia nel territorio, spesso nella relazione con i pazienti anziani, in ospedale o nelle case di riposo, propone canti popolari vastesi. La musica dialettale risveglia emozioni, ricordi, allegria e di solito le persone , malgrado l’età e i problemi di salute, si lasciano coinvolgere, cantando insieme a noi, creando insieme un clima simpatico e colorato.
Si è quindi voluto creare una condivisione di esperienze e competenze per cantare tutti insieme: La Scafetta, La Fije de Ciarcialle e Campagnola bella. Un momento di allegria per ricordare antiche canzoni e ballare insieme la quadriglia.
Durante l’evento è stata esposta la mostra fotografica curata da Federico Dessardo dell’associazione Vigili del Fuoco in Congedo, che esprime nei tanti scatti i momenti salienti di tutto il progetto” La Solidarietà non va in vacanza” .
Un ringraziamento speciale va ai responsabili Franco e Silvia e a tutti i ragazzi della Comunità Cec Papa Giovanni XXIII che si solo lasciati coinvolgere in questo progetto; a Antonio Ottaviano, presidente dei Vigili del Fuoco in Congedo che con Federico Dessardo e Patrizia Corvino sono stati fondamentali; e Luciana Salvatorelli e tutta l’associazione Il Buco nel Tetto che hanno collaborato con simpatia a tutto il progetto; alla Ricoclaun che con questo progetto ha creato di unire, di creare sinergia, collaborazione ad ampio raggio. 

Più informazioni su