vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

ARDA, finanziamenti regionali: “Concreta dignità alle persone con sindrome di Down” foto

Più informazioni su

VASTO. La conferenza stampa congiunta tenutasi martedì 26 settembre alle ore 11 sui finanziamenti regionali (per la “Realizzazione, completamento, adeguamento e messa in sicurezza di strutture per l’accoglienza e l’assistenza di soggetti individuati ai sensi della L. 104/1992, ART. 3”), alla Casa di riposo Sant’Onofrio e all’A.R.D.A. (Associazione Regionale Down Abruzzo) Onlus sezione di Vasto, sono due progetti separati e ben distinti.

La casa di riposo per anziani, di proprietà del Comune e gestione ASP1 (Azienda Pubblica di Servizi alla Persona), utilizzerà risorse pari a 400.000 euro, di cui 283.500 a carico della Regione e 116.500 a carico del Comune, mentre l’A.R.D.A., che è una struttura privata, utilizzerà risorse pari a 168.764 euro, di cui 151.887 a carico della Regione e 16.877 a carico dell’associazione.
Alla conferenza stampa hanno parlato il sindaco Francesco Menna, l’assessore regionale alle Politiche Sociali Marinella Sclocco, la presidente dell’ASI 1 Sandra De Thomasis, il presidente dell’ARDA Giuliano Giammichele, per la parte tecnica del progetto della Casa di riposo Sant’Onofrio, l’ing. Luca Giammichele, la presidente onoraria dell’ARDA e benefattrice Maria Letizia Del Borrello.
Poiché negli articoli pubblicati non sono state riportate le finalità e l’importo del finanziamento per la nuova sede dell’ARDA, riteniamo opportuno precisare e chiarire quanto detto dal sottoscritto presidente dell’associazione durante la conferenza stampa.
L’importo sopra richiamato, di 168.764 euro, servirà ad eseguire lavori di manutenzione straordinaria su buona parte dei fabbricati che l’ARDA ha ricevuti in donazione dalla famiglia Palucci/Del Borrello, dove sorgerà il centro residenziale e diurno dell’associazione intitolato alla memoria di Luciana Palucci. I lavori consisteranno nella riparazione del tetto, ripristino delle facciate, lavori interni per realizzare 4 bagni, tramezzi, intonaci, pavimenti e rivestimenti, impianto idrico, elettrico e di riscaldamento, sostituzione infissi, impianto fognario e lastricato esterno, sistemazione viale di accesso, ecc.
A lavori ultimati la struttura sarà composta : al primo piano da due bagni e tre camere con quattro letti, mentre a piano terra da due bagni di cui uno per disabili, una camera con due letti, un ingresso attesa, una cucina abitabile e una capiente sala, per una superfice complessiva di circa 185 mq.
Sarà una struttura residenziale, molto innovativa, completa e funzionale, con sei posti letto del tipo casa appartamento, dove saranno ospitate persone con sindrome di Down per soggiorni di autonomia totale. Le finalità dell’intervento sono quelle di avere una struttura di supporto , informazione e accoglienza per le persone con sindrome di Down e i loro familiari garantendo nel contempo la possibilità di sperimentare forme di residenzialità destinate prevalentemente a soggetti privi o impossibilitati, anche temporaneamente, di un riferimento o sostegno familiare, per i quali si rende necessario un intervento tempestivo, globale e efficace.
L’intervento è in coerenza con quanto previsto dalla nuova Legge sul “Dopo di Noi” e dal nuovo Piano Sociale Regionale.
Il 21 settembre c.m. è stato firmato il Disciplinare di Finanziamento presso la sede del Dipartimento per la Salute e il Welfare della Regione Abruzzo a Pescara. Ora l’obbiettivo dell’ARDA è di iniziare i lavori entro due mesi e terminarli per la fine di luglio 2018.
Nel Centro Diurno sono previsti anche numerosi laboratori per l’accrescimento delle autonomia e della formazione, la coltivazione e trasformazione di prodotti biologici. Con step successivi sono previsti : la realizzazione di una fattoria sociale con animali da cortile, la costruzione di un campo di bocce e uno di calcio 5/7, la manutenzione straordinaria sul restante fabbricato di circa 45 mq., la costruzione di un grande salone.
Alla conferenza stampa erano presenti, per l’ARDA, anche il vicepresidente Egidio Scardapane e la dirigente Domenica Albanese.
L’ARDA esulta per questa grande opportunità che darà concreta dignità alle persone con sindrome di Down e ringrazia di vero cuore agli assessori regionali Marinella Sclocco e Silvio Paolucci e il sindaco di Vasto Francesco Menna per l’impegno profuso a favore del sociale, dei disabili e dell’ARDA.
Giuliano Giammichele (presidente A.R.D.A. Onlus sez Vasto)

Più informazioni su