vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Conti del Comune, Menna: “Nessun buco di bilancio, basta terrorismo politico”

Più informazioni su

VASTO. Ancora una volta le minoranze consiliari cercano di seminare terrore nella cittadinanza. Stavolta lo fanno additando un presunto buco di bilancio di ingenti proporzioni.”

Parte da qui la replica che il Sindaco di Vasto Francesco Menna ha rivolto all’indirizzo dei gruppi consiliari di opposizione che, nei giorni scorsi, hanno sbandierato una Deliberazione della Corte dei Conti che segnala al Comune di Vasto, come a moltissimi altri Comuni abruzzesi, un difetto di liquidità, richiamando alla cautela l’Ente Comunale.

Mentre smentisco quanto pomposamente offerto alla stampa dai gruppi di minoranza sulle difficoltà e sul debito di ingenti proporzioni, voglio rappresentare ai miei concittadini che l’Amministrazione, fin dal suo insediamento, ha avviato un importante piano di tagli che sta consentendo il progressivo miglioramento dei conti senza, tuttavia, incidere minimamente sui servizi erogati alla cittadinanza”.

Alla fine di luglio – ha proseguito il primo cittadino – il Consiglio Comunale ha approvato la verifica degli equilibri di bilancio senza necessità di ricorrere a misure di riequilibrio. La Corte dei Conti, nella sua analisi, ha fotografato una realtà ed operato una proiezione di dati senza tener conto del fatto che il tesoriere comunale doveva ancora regolarizzare diverse entrate compresi i conti correnti postali che ammontano ad altri 6 milioni di euro. Si aggiunga, inoltre, il fatto che, per scongiurare l’interruzione di diversi cantieri, il Comune ha anticipato alle ditte appaltatrici somme da erogarsi da parte della Regione Abruzzo, in forte ritardo nei pagamenti (Bonifica discariche di Vallone Lebba e Vallone Malempo, finanziamenti delle Leggi Regionali 70 e 35 inerenti i Servizi Sociali) senza considerare gli impegni che lo Stato e la Regione non ancora soddisfano nei confronti del Comune (rimborso spese giudiziarie e per il funzionamento degli uffici giudiziari, Piano Socio-Sanitario degli anni 2011, 2012, 2013, ecc.).”

Si consideri che, oltre alle somme dovute dalla Regione Abruzzo e dallo Stato, la tassa rifiuti è ancora in fase di riscossione tanto è vero che la seconda rata scadrà nel mese di novembre. La seconda rata dell’IMU e della TASI scade per Legge il 16.12.2017 e rappresentano le maggiori entrate di questo Ente.”

Sarà mio compito trasmettere alla Corte dei Conti un quadro dettagliato, aggiornato ad oggi” ha concluso il Sindaco Menna che ha voluto tranquillizzare la cittadinanza rispetto al fatto che “la situazione della cassa comunale è in linea con quella degli ultimi anni.

Fornirò al Consiglio Comunale tutte le informazioni che trasmetterò alla Corte dei Conti. Spiace solo constatare, ancora una volta, l’azione distruttiva di alcuni Consiglieri Comunali verso la mia Amministrazione.”

 

Più informazioni su