vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Guido Giangiacomo: “Non ci hanno fatto discutere tre ordini del giorno urgenti” foto

Più informazioni su

VASTO. Consiglio comunale, quello odierno, che ha visto più di qualche scintilla in aula. A surriscaldare in particolare gli animi sono stati i 3 ordini urgenti del giorno presentati dalla minoranza e non discussi. Questi erano stati aggiunti in corso d’opera nella mattinata e riguardavano l’emodinamica, la stabilizzazione delle restanti unità dei Vigili Urbani e il dissesto finanziario del Comune di Vasto. Guido Giangiacomo, anche a nome dei suoi colleghi di opposizione, ha commentato così la decisione presa dal sindaco Menna: ” Il Consiglio comunale è diventato un posto dove non c’è più democrazia, ormai c’è il panico da parte del Sindaco che ha paura che la sua maggioranza voti contro dopo il fatto di Pollutri e non ci fa più parlare. Abbiamo presentato 3 ordini del giorno, di cui uno lo ha fornito lui. Infatti oggi ci è stata data dal Presidente del Consiglio la famosa delibera della Corte dei Conti  in cui viene detto di parlare urgentemente con il Consiglio Comuanale perché c’è un disavanzo del 78%.  Il fatto grave che solo dopo 18 giorni ci  è stato consegnato questo documento. L’altro punto era sull’emodinamica dopo che era stato preso l’impegno di riferire in Consiglio quanto deciso ed invece è stata fatta solo una conferenza stampa. Infine il terzo punto riguardava il potenziamento dei Vigili Urbani e rafforzare la sicurezza del territorio, in quanto sono in scadenza 6 unità nel mese di ottobre e novembre. L’obiettivo era quello di cercare un modo per stabilizzare le sei unità non ancora stabilizzate. Non si può governare una città in dittatura. Sicuramente attenzionerò il Prefetto perché questi sono fatti gravissimi.”

Più informazioni su