vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

La sicurezza prima di tutto, alla guida e nella vita: alla Pilkington si chiude il Safety Day fotogallery

Più informazioni su

SAN SALVO. “Tre giorni fa sono usciti i dati dell’Inail sugli infortuni sul lavoro, purtroppo in crescita del 5 % e sentire che sono 3 al giorno coloro che perdono la vita mentre lavorano fa una certa sensazione. Noi continueremo certamente ad investire sul tema della sicurezza. Ma c’è un dato ancora più terribile, quello dei morti su strada che sono di circa 30 al giorno. Una delle cause degli incidenti stradali è l’utilizzo del cellulare.”

Con queste parole il presidente della Pilkington Italia Graziano Marcovecchio ha aperto il secondo appuntamento del Safety Day, giornata che si è celebrata, come da tradizione, ieri 12 ottobre, in tutti gli stabilimenti NSG Group del mondo. Presente una folta platea di studenti accompagnati da insegnati e da alcuni dirigenti scolastici fra cui Nino Fuiano, Maria Grazia Angelini e Nicoletta Del Re. Ad aprire i lavori è stato il dottor Pasquale Colamartino, responsabile del Centro regionale Sangue Abruzzo che ha tenuto un discorso su quanto sia importante la vita in tutti i suoi molteplici aspetti e come sia importante che ciascuno di noi operi, attraverso la donazione del sangue, per la salvaguardia della propria e delle vite altrui.

“Il mondo della sanità è molto vasto e necessita di sinergie e collaborazioni con altre realtà, come quella della scuola e quella del lavoro con cui costruire programmi di donazione. E’ un mondo che deve stare al passo con i cambiamenti sociali che riguardano in primis i giovani. La salute non si può demandare agli altri, ma siamo chiamati in prima persona ad occuparci della tutela del prossimo. Che la Pilkington che si presenta come una grande comunità si interessi al tema delle donazioni è un importante valore aggiunto per tutto il nostro territorio”.

Poi ha preso la parola il Luogotenente Giuseppe D’Aversa che con l’aiuto di slides e video a forte impatto emozionale ha tenuto una lezione sulla sicurezza stradale, con le novità più recenti del Codice della strada, inerenti la guida in stato d’ebbrezza e la guida durante la conversazione telefonica. Un discorso pregno di consigli rivolti principalmente ai ragazzi, che troppo spesso a causa di un bicchiere di birra di troppo mettono a rischio la propria vita e quella degli altri. Hanno preso parte al convegno anche il Tenente Colonnello Giancarlo Vitiello e il Colonnello Renzetti della Scuola Allievi Carabinieri di Campobasso. 

A seguire sono intervenuti i ragazzi che hanno svolto il Progetto Alternanza Scuola-Lavoro che con un video hanno realizzato ciò che rappresenta per loro la sicurezza e cosa voglia dire utilizzare nel modo giusto il cellulare. Hanno preso la parola Mattia Di Nella del “Mattei”, Arianna Minni del “Palizzi”, Marco Balsamo del “Palizzi”, Giorgia Berardini del “Palizzi” e Valentina Menna del “Mattioli” di San Salvo.  “Il cellulare non ci fa godere il momento, a volte stiamo al telefono piuttosto che passare del tempo con la famiglia. Questo video vuole sensibilizzare e vuole farci comprendere che se da un lato il telefono avvicina chi è lontano, molto più spesso allontana chi è vicino”.

A concludere i lavori sono stati la dottoressa Sabina Strazzullo della WindTre e il dottor Nicola Lanzolla della Cisco che hanno trattato il tema della navigazione sicura in internet e del cyberbullismo, riportando dati e analisi in particolare sull’alta influenza delle tecnologie sulla nostra vita. “Internet deve aiutarci a migliorare le nostre esistenze ma non bisogna dimenticare che i rischi in esso nascosti sono infiniti.  Internet è una piazza e tutto quello che finisce lì ci rimarrà per sempre”.

Più informazioni su