vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

FAI d’Autunno, grande successo di pubblico in Abruzzo foto

Più informazioni su

ABRUZZO. L’Italia è ricca di luoghi meravigliosi, spesso dimenticati dietro un portone. Per questo, il Fondo ambiente italiano (FAI) dedica, in autunno e in primavera, una giornata da vivere nei territori e nelle piazze, restituendo agli italiani le chiavi di un patrimonio che appartiene loro. In 150 città, domenica 15 ottobre si è svolta la Giornata FAI d’autunno, durante la quale sono stati organizzati itinerari (aperti a tutti o esclusivamente agli iscritti), per scoprire l’arte, la cultura e la storia d’Italia. Giardini ottocenteschi, dimore storiche, caserme storiche, musei musicali, prestigiose collezioni d’arte: sono stati oltre 600 i tesori scelti dal FAI per farsi conoscere (o essere riscoperti) con visite guidate.

Il FAI ABRUZZO ha proposto 10 itinerari tematici, che hanno coinvolto 35 luoghi d’interesse artistico, paesaggistico e sociale, per scoprire e vivere scenari familiari poco conosciuti, per “riconoscere” le proprie città attraverso percorsi originali e scoprirne luoghi del sapere, delle attività artigianali, della musica.

Molto apprezzata la proposta dalla DELEGAZIONE FAI DI CHIETI, con le visite a Casalincontrada delle Case di Terra e dei suggestivi calanchi (visite a cura degli Apprendisti Ciceroni FAI, dell’Istituto Tecnico Commerciale e per Geometri “Galiani – de Sterlich” di Chieti e dei Volontari FAI): circa 500 le presenze, così come 500 visitatori hanno scelto il percorso proposto dalla DELEGAZIONE FAI DI LANCIANO La ricerca dell’Infinito: tra canto e architettura”, coinvolgendo la Chiesa di San Biagio e la Torre di San Giovanni.

 La DELEGAZIONE FAI DI VASTO ha proposto l’itinerario “Storico – archeologico nel centro storico”, percorso che ha toccato la Chiesa della Ss. Trinità, il Mosaico Policromo, il Semipogeo del Convento della Madonna del Carmine e le Terme Romane, coinvolgendo circa 1200 persone. (Le visite sono state a cura del Polo Liceale Statale “Pantini Pudente”, e dell’ Istituto Tecnico Statale economico Tecnologico “Filippo Palizzi”).

I percorsi della Delegazione FAI DE L’AQUILA si confermano quelli in grado di coinvolgere più visitatori: circa 2000 le presenze per l’itinerario “Tra natura e arte sacra”, che ha toccato la Chiesa della Ss. Annunziata di Roio Colle (a cura degli apprendisti ciceroni dell’Istituto superiore “Ottavio Colecchi” de L’Aquila) e l’Oratorio della Madonna delle Grazie di Prata D’Ansidonia (AQ) (a cura dei Volontari FAI), “Una passeggiata storica attraverso il borgo antico di Pacentro” il Castello Caldora ed il Convento Dell’Immacolata Concezione (a cura degli Apprendisti ciceroni della Scuola Media Statale di Pacentro).

A SULMONA il percorso “Identità territoriale tra Arte e Letteratura” ha toccato Fontana del Vecchio, Fontana Iapasseri e Fonte D’Amore (visite a cura dei volontari FAI); Il GRUPPO FAI DELLA MARSICA ha organizzato a Pescina “Quattro passi nel borgo antico: storia, racconti e musica” con tappe alla Casa Natale del Cardinale Giulio Mazzarino e la Cattedrale di Santa Maria delle Grazie, Chiesa di San Berardo, la Chiesa di Sant’Antonio (Ex Santa Maria Annunziata), i Palazzi di Muzio, Jacone, Malvini e Malvezzi, Rocca Vecchia (Torre Piccolomini), la Tomba di Ignazio Silone e il Museo Studi Siloniani: anche qui circa 500 le presenze (visite a cura degli Apprendisti ciceroni dell’Istituto Statale Omnicomprensivo “Fontamara” di Pescina e dei volontari FAI).

 1400 circa le presenze nel pescarese: la DELEGAZIONE FAI DI PESCARA ha coinvolto più di 1100 persone con la passeggiata tra i villini e la riserva naturale Kursaal “La storia della Pescara Liberty” (a cura degli Apprendisti Ciceroni ITIS “Acerbo”) mentre il GRUPPO FAI PENNE ha proposto a Farindola il percorso dell’acqua “dalla rupes angria al borgo storico”: la Cascata del Vitello D’Oro, la Galleria di Captazione (visite a cura dell’ Istituto Comprensivo di Civitella Casanova ProLoco Farindola CAI Sezione Farindola, Associazione ViviFarindola), la Chiesa di Santa Maria del Carmine, il Mulino ad acqua (a cura dell’ Istituto Comprensivo di Civitella Casanova FIAF Farindola International Arts Festival ProLoco Farindola AUSER Farindola) il Borgo Storico di Farindola, Le Opere di Captazione del Fiume Tavo e Palazzo Farnese: circa 300 i partecipanti.

Grande successo anche per il percorso della DELEGAZIONE FAI DI TERAMO, che ha proposto a GIULIANOVA le “passeggiate tra le ville storiche della costa teramana”: Villa Arfè, Villa Cerulli Irelli e Villa Gasbarrini che hanno raccolto circa 1200 partecipanti.

L’edizione 2017 della Giornata FAI d’Autunno è stata possibile grazie al contributo di CityLife, per il secondo anno sponsor dell’iniziativa per la regione Lombardia, di Gruppo Hera, una delle principali multiutility italiane che eroga servizi ambientali, idrici ed energetici in oltre 350 Comuni del centro-nord Italia che sarà al fianco della Fondazione in qualità di sponsor per la città di Bologna e di DHL Express Italy, che come logistic partner, garantirà la movimentazione di tutti i materiali durante l’evento. Con il Patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo e di Responsabilità Sociale Rai. Con la media partnership di Rainews 24 e Rai TGR. Grazie a Province, Comuni, Soprintendenze, Università, Enti Religiosi, Istituzioni Pubbliche e Private, ai privati cittadini e a tutte le aziende che hanno voluto appoggiare la Fondazione, oltre alle 120 Delegazioni, ai 92 Gruppi FAI e ai 86 Gruppi FAI Giovani, e alle migliaia di volontari che con il loro lavoro capillare e la loro collaborazione hanno reso possibile l’evento.

 Eccezionalmente, fino al 31 ottobre e su www.fondoambiente.it, sarà possibile iscriversi al FAI con una speciale quota per i nuovi iscritti di 29 euro anziché di 39. Si potrà contribuire inoltre alla campagna “Ricordiamoci di salvare l’Italia”, la campagna nazionale di raccolta fondi del Fondo Ambiente Italiano, inviando un SMS solidale al numero 45517 del valore di 2 euro da ogni cellulare Wind Tre, TIM, Vodafone, Poste Mobile, Coop Voce e Tiscali, effettuando una chiamata allo 45517 per donare 5 euro con una telefonata da rete fissa Vodafone, TWT, Convergenze e Poste Mobile, e 5 o 10 euro con una telefonata da rete fissa TIM, Wind Tre, Fastweb e Tiscali o partecipando alle iniziative delle aziende partner della campagna sul territorio nazionale.

 

 

Più informazioni su