vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Prevenzione del cancro, gli studenti del “Mattioli” incontrano il dottor Politi foto

Più informazioni su

SAN SALVO. L’aula magna dell’Istituto d’istruzione superiore “Raffaele Mattioli” di San Salvo ha ospitato questa mattina l’incontro “Conoscere…conoscersi per prevenire” organizzato dalle associazioni “Lory a colori” e “Artificio onlus” nell’ambito di Ottobre rosa, il mese della prevenzione del cancro al seno.

A colloquiare con gli studenti è intervenuto Roberto Politi, medico senologo in servizio nell’ospedale Bernabeo di Ortona, che con un linguaggio semplice quanto diretto ha invitato i presenti a un sano stile di vita, che vuol dire soprattutto sana alimentazione e attività sportiva, oltre a una maggiore prevenzione e informazione. Politi ha evidenziato come il Mattioli di San Salvo è la terza scuola che ha visitato in Abruzzo per promuovere la prevenzione del cancro al seno, sottolineando come sarebbe necessaria una maggiore attenzione sin da quest’età per sensibilizzare a una patologia che sicuramente ha maggiore incidenza nei paesi più industrializzati ed economicamente avanzati. “Ogni anno in Europa – ha spiegato il medico dell’ospedale di Ortona – si ammala mezzo milione di persone di tumore al seno, per questo oltre che alla malattia ci dobbiamo occupare della persona sia dal punto di vista psicologico che per una chirurgia dedicata”.
Il sindaco Tiziana Magnacca ha ringraziato le associazioni “Lory a colori” e “Artificio onlus” e la dirigente scolastica Annarosa Costantini per aver voluto promuovere un incontro tra gli studenti al fine di trasmettere informazioni utili alla loro salute. “Sono nozioni che rimangono sicuramente impresse nella vostra memoria – ha commentato – perché la scuola deve essere, assieme alla famiglia, il luogo più diretto e naturale per riceve notizie che possono aiutarvi a stare meglio o a pendere coscienza di un problema che attraverso i progressi della ricerca scientifica possono essere risolti”. Il sindaco ha ribadito come strutture sanitarie territoriali adeguate e funzionali possano aiutare i cittadini a intervenire per tempo per prevenire l’insorgenza di patologie tumorali.
E’ intervenuta anche l’assessore alle Politiche scolastiche Maria Travaglini.

Più informazioni su