vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Anziano scompare di sera, ritrovato nella notte in fondo a una scarpata

Più informazioni su

MONTENERO DI BISACCIA. Un primo novembre che si è chiuso nel dramma e nel mistero, successivamente e per fortuna, risolti poche ore dopo, a Montenero di Bisaccia. In paese era scattato l’allarme per la scomparsa di una persona, l’83enne Luigi Di Bello.
L’allarme al centralino del Vigili del fuoco è scattato nella tarda serata di Ognissanti e alle 23 di due giorni fa i pompieri, assieme ai Carabinieri, hannopromosso le ricerche finalizzate al suo rintraccio. Sul posto, secondo quanto predisposto dal “piano provinciale ricerca persona scomparsa” è stato inviato un
funzionario del comando, una squadra del distaccamento dei Vigili del fuoco  Termoli e un’unità di comando avanzata, con a bordo personale con la qualifica Tas (topografia applicata soccorso), per il coordinamento delle forze in campo. Alle ricerche durante il corso della notte, oltre ai Vigili del fuoco, come detto, sono stati operativi i militari dell’Arma della stazione di Montenero di Bisaccia, al comando
del maresciallo Alfonso Grande, che erano stati allertati da familiari dell’anziano sparito nel nulla. Sul luogo della scomparsa anche unità di Protezione civile e nel frattempo sono state coinvolte anche il gruppo cinofilo del Corpo nazionale dei Vigili del fuoco.
Dopo vari tentativi di ricerca lungo le vie cittadine e nelle zone limitrofe, l’83enne è stato ritrovato intorno alle 4 e consegnato al personale sanitario del 118 per le cure del caso. A interessarsi al caso anche il sindaco di Montenero Travaglini, che si era rivolto alla Protezione civile. La squadra dei Vigili del Fuoco del
distaccamento di Termoli è intervenuta con 5 unità e due automezzi. L’allarme era stato dato dai familiari dell’anziano che non era rientrato a casa, come era da sua quotidiana abitudine. L’83enne è stato ritrovato in fondo ad una scarpata in una località non molto lontano dalla propria abitazione e dopo vari tentativi ha risposto agli stimoli verbali praticati dai soccorritori che soltanto dopo un primo attento esame delle sue condizioni psicofisiche, lo hanno recuperato e trasportato in zona sicura.

Più informazioni su