vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Linea Vasto-Napoli, autista di Cerella aggredito da un extracomunitario

VASTO. Il servizio di linea Vasto-Napoli che sembrava volgere regolarmente al termine, ieri ha registrato episodi di insulti e di una aggressione ai danni di un conducente delle autolinee Cerella di Vasto. A denunciare il fatto è il rappresentante sindacale della Filt Cgil  Paolo Sallese, che è stato costretto a subire passivamente questa brutta disavventura da parte di un extracomunitario e per cui si è reso necessario l’intervento di una pattuglia della Polizia di Napoli.

I FATTI. Una volta raggiunto il capolinea Metropark della città partenopea, l’autista si è accertato che tutti fossero scesi dal pullman ed ha provveduto ad assicurare la restituzione dei bagagli ai passeggeri. Mentre risaliva sul mezzo per parcheggiare, è stato raggiunto alle spalle da un passeggero extracomunitario che  in precedenza  aveva viaggiato, sul mezzo in questione, nel tratto da Isernia a Napoli. Quest’ultimo si è rivolto all’autista chiedendo indietro del denaro che l’autista non gli avrebbe restituito al momento del pagamento del biglietto. La discussione è andata avanti per alcuni attimi, durante i quali il conducente si è sentito in pericolo. A quel punto non riuscendo a farlo desistere e a convincerlo ad abbandonare il veicolo, il conducente si è visto costretto a richiedere l’intervento della Polizia. Vista la situazione l’extracomunitario ha abbandonato l’autobus, ma prima ha spinto a terra l’autista facendolo cadere sui gradini del mezzo. Successivamente sono intervenute le Forze dell’Ordine a cui è stato riferito quanto verificatosi in precedenza. L’autista, dopo l’accaduto, ha deciso di procedere a regolare denuncia.

A riguardo Paolo Sallese ha dichiarato:  “Quello che è successo ieri è un fatto gravissimo, per fortuna conclusosi solo con una caduta e tanta paura, ma che poteva avere conseguenze ben più gravi, che intendo anche in virtù del ruolo sindacale che ricopro, non solo denunciare alla cronaca mediatica, ma portare all’attenzione aziendale e delle altre organizzazioni sindacali, ma anche dello stesso Prefetto. Importante sottolineare che il sottoscritto per altro si è già in passato occupato degli aspetti legati alla sicurezza della seguente tratta svolta con un singolo agente a bordo. È da tempo infatti che denuncio all’azienda la difficoltà di svolgere con un solo agente, un servizio cosi delicato e dove episodi simili sono all’ordine del giorno. Problemi di questo tipo, seppur con soggetti diversi, si verificano anche sulla linea del trasporto studenti per Villa S. Maria. Non possono in alcun modo, prevalere ragioni economiche aziendali giustificatrici, che legittimano la mancanza di sicurezza ed incolumità del personale dipendente e passeggero a bordo.  Sarà questo il tema che verrà posto al CDA, durante l’urgente tavolo sindacale che la Filt-Cgil si appresta a richiedere.”