vastoweb.com - Portale di informazione su Vasto e Abruzzo. Commercio, Servizi, Turismo.

Si tuffa in mare al porto per salvare la sua cagnetta, il coraggio di Basso Baldassarre foto

Più informazioni su

TERMOLI. Vi raccontiamo una storia di amore e di amicizia tra un uomo e un cane che risale al 1°novembre scorso: al Bar del Porto di Termoli, un luogo di ritrovo di diversi termolesi, si trovava Basso Baldassarre, persona nota in città, anche con una esperienza lampo da assessore al Comune di Termoli con An nella prima giunta Montano, con la sua fedelissima cagnetta Shiva, di 6 anni, di razza carlina, la quale mentre il padrone disquisiva del più e del meno con gli amici, correva su per la banchina.
Ad un certo punto, però, la cagnolina si è avvicinata alle parti della cabina del metano che si trova alla punta della banchina stessa e camminando sul bordo, è scivolata su una lamiera precipitando di sotto in mare. Basso, pur parlando con gli amici, subito si è accorto dell’accaduto e sentendo abbaiare disperatamente la sua cagnolina rimasta incastrata tra il muro della banchina e un motopeschereccio, non ci ha pensato due volte a spogliarsi di giubbino e scarpe e, nonostante l’età diversamente giovane e con qualche piccolo acciacco sulle spalle, si è tuffato in acqua per salvare la sua adorata Shiva.

Sebbene con qualche normale difficoltà, Basso è riuscito a raggiungere la piccola e spaventata cagnetta e a portarla in salvo e una volta in braccio al suo salvatore, essa ha cominciato ad abbaiare di gioia. Nel frattempo un giovane marinaio che era a bordo del motopeschereccio, sporgendosi dalla barca, ha aiutato prima a salire a bordo Shiva e poi Basso. Ad operazione avvenuta, tutti gli astanti si sono lasciati andare in lunghi applausi e cori di giubilo per il grande gesto di amore fatto da un padrone nei confronti della sua cagnetta.
Un atto di amore che può insegnare agli umani che il bene deve sempre trionfare in un mondo dove non ci sono più valori umani e da qualsiasi parte lo si voglia vedere, questa piccola grande impresa dovrebbe far riflettere. Basso non ci ha pensato un attimo prima di buttarsi in acqua per salvare la sua adorata cagnetta,
senza pensare che si sarebbe anche potuto consumare un dramma, ma se c’è amore nei confronti del prossimo, che in questo caso si chiama Shiva, vuol dire che oggigiorno non tutto è perduto e si può ancora cambiare in questo “vecchio pazzo mondo”. Bravo Basso!

Più informazioni su