L'ultimo saluto a Giuseppe Catania: "Ha raccontato la storia di questa città"

"Nella ricerca meticolosa della verità ha assolto al suo desiderio di trasmettere ai suoi colleghi, con fede e perseveranza, i principi di onestà e rettitudine"

Attualità
lunedì 11 gennaio 2021
di La Redazione
L'ultimo saluto a Giuseppe Catania:
L'ultimo saluto a Giuseppe Catania: "Ha raccontato la storia di questa città" © vastoweb.com

VASTO. "Siamo riuniti per celebrare l'amicizia con don Peppino, così come con profondo rispetto e stima veniva chiamato da chi lo conosceva".

Inizia così la celebrazione dei funerali di Giuseppe Catania, il giornalista vastese particolarmente noto nella città da lui tanto amata e che oggi ne ha pianto la scomparsa.

"La sua figura ci accomuna nella misura di quell'amore che ha elargito in mezzo a noi. Io personalmente mi sento l'ultimo arrivato poiché don Giovanni è lo storico parroco che ha trascorso con lui tutta la vita, così come con don Gino, cui è stato profondamente legato. Ed è per questa ragione che condivido con loro l'ultimo saluto".

Queste le parole di don Gianfranco, parroco della Concattedrale di San Giuseppe, in cui si è svolta oggi, 11 gennaio, la cerimonia alla presenza dei familiari, rappresentati dell'Amministrazione e dell'Associazione Vastese della Stampa, di cui è stato uno dei padri fondatori.

E ancora: "Mi faccio portavoce della famiglia di Peppino che mi ha pregato di esprimere il ringraziamento alla comunità per la calorosa partecipazione e gli innumerevoli messaggi di cordoglio.

Giornalista, poeta, storico locale e critico d'arte. Queste le 4 caratteristiche con cui è stato descritto in questi giorni, insieme all'impegno per il territorio profuso da vero stacanovista. Ricordo i suoi racconti nel riportare la cronaca quando non c'erano ancora le email e il computer e doveva trasmettere le notizie alla redazione col telefono a gettoni. Nella ricerca meticolosa della verità ha assolto al suo desiderio di trasmettere ai suoi colleghi, con fede e perseveranza, i principi di onestà e rettitudine. Grazie signore per il dono di questa vita e per averci fatto incontrare questo fratello. Concedigli la pace nella tua casa per sempre", ha concluso nella sua omelia don Gianfranco.

GUARDA IL VIDEO: