Riapertura scuole, genitori preoccupati: "Bisognava adottare maggiori precauzioni"

"Domande e perplessità all'indomani della nuova riapertura post-Pasqua"

Attualità
venerdì 09 aprile 2021
di Lea Di Scipio
Riapertura scuole, genitori preoccupati:
Riapertura scuole, genitori preoccupati: "Bisognava adottare maggiori precauzioni" © Web

VASTO. "La scuola ha la sua rilevanza educativa e da questo punto di vista la didattica in presenza è sicuramente insostituibile. Ma alla luce delle criticità che si stanno presentando in città, a causa dell'aumento dei casi positivi e delle quarantene (Leggi), sarebbe stato opportuno adottare maggiori preacuzioni, se non rimandare ulteriormente l'apertura delle scuole". 

Tante sono le preoccupazioni giunte alla nostra redazione da parte dei genitori vastesi e che si riassumono in questo pensiero espresso da alcuni loro rappresentanti. Molti sono, infatti, convinti che sarebbe stato necessario "predisporre maggiori misure preventive come è avvenuto in altre località italiane ed europee, magari sottoponendo i giovani studenti a tamponi rapidi per salvaguardare meglio la salute di tutti. Il problema principale è che nelle precedenti due settimane di Dad, i ragazzi sono stati liberi di girare e incontrarsi. Questo atteggiamento che ha concorso, probabilmente, nell'accrescere i casi, non è pericoloso nella misura in cui si torna, ora, in aula? E la Dad al 50% per le superiori invece di organizzarla nella forma alternata delle classi, non sarebbe stato meglio, magari, applicarla alle singole classi, dimezzandole così da potenziare le misure di sicurezza?". Queste le principali domande e perplessità che alcuni genitori si pongono all'indomani della nuova riapertura post-Pasqua. 

Le più commentate
Le più lette