Omaggio floreale ai Caduti del Mare nel giorno della Festa della Marina Militare

Attualità
giovedì 10 giugno 2021
di Lea Di Scipio
Omaggio floreale ai Caduti del Mare nel giorno della Festa della Marina Militare
Omaggio floreale ai Caduti del Mare nel giorno della Festa della Marina Militare © Ennio Fabiano

VASTO. Si è svolta stamani, in forma minore causa pandemia ma altrettanto sentita e significativa, la Festa della Marina Militare. 

La ricorrenza è giunta al suo 160° anniversario e come ogni anno viene celebrata il 10 giugno, con la cerimonia di deposizione di un omaggio floreale al cippo dedicato ai Caduti del Mare in via Adriarica.

Presenti il sindaco di Vasto Francesco Menna, il vicesindaco Giuseppe Forte, il presidente del consiglio Elio Baccalà, il Comandante del Circomare di Vasto Tenente di Vascello Francesca Perfido e il vice responsabile Radar 512 di Punta Penna Adamo Evangelista, unitamente alle associazioni combattentistiche e D'Arma di Vasto e la storica associazione vastese Anmi. 

Una celebrazione per fare memoria degli eroici marinai che spesero il loro sangue per ottenerci la libertà e la democrazia di cui oggi godiamo. 

Cenni storici

La festività si svolge in ricordo dell'impresa di Premuda, uno degli episodi più gloriosi della Prima Guerra Mondiale, l’affondamento della corazzata “Santo Stefano”, Ammiraglia della Marina Austro-Ungarica, da parte dei MAS italiani 15 e 21.

I protagonisti di quella vicenda, Comandanti C.C. Luigi Rizzo e dal Guardiamarina Giuseppe Aonzo, ricevettero la Medaglia d’Oro al Valor Militare; il Comandante Rizzo, venne anche insignito del titolo nobiliare di “Conte di Premuda”.

Luigi Rizzo, infatti, non era nuovo a imprese ardite.

Già il 10 Dicembre 1917, con i MAS 9 e 13, era penetrato di notte nella baia di Trieste e aveva silurato la corazzata Wien, per cui aveva ottenuto la sua prima Medaglia d’Oro al Valor Militare.

Quella di Premuda, fu la più brillante ed audace azione navale della prima Guerra Mondiale, che ebbe la sua conclusione nella notte tra il 9 e il 10 Giugno 1918.

Ammirato dall'eroica azione messa in atto dal Comandante Luigi Rizzo, il Comandante in Capo della Grand Fleet, l'Ammiraglio inglese David Beatty, fece giungere all'Ammiraglio Cusani Visconti, Comandante della Flotta italiana, il seguente telegramma: "La Grand Fleet porge le più sentite congratulazioni alla flotta italiana per la splendida impresa condotta con tanto valore e tanta audacia contro il nemico austriaco".

La data dell'azione di Premuda, fu scelta come festa della Marina Militare. Viva l’Italia,Viva la Marina Militare, viva le Forze Armate.

GUARDA IL VIDEO: