«Ha partorito a Vasto la prima molisana che era già ricoverata a Termoli»

Attualità
giovedì 15 luglio 2021
di La Redazione
Ospedale Vasto
Ospedale Vasto © TermoliOnLine

TERMOLI. «Ha partorito a Vasto la prima molisana che era già ricoverata a Termoli», l'annuncio è del dottor Giancarlo Totaro. «E da domani altre faranno la visita pre-parto bene accolte e sostenute dal reparto di ostetricia di Vasto».

Polemico anche il dottor Giancarlo Totaro: «Lo Sten (trasporto emergenza neonatale ) in Molise riesce a garantire il rispetto delle tempistiche previste per le patologie tempo dipendenti del neonato? Non è chiudendo il punto nascita di Termoli che si risolve il problema. Quali sono le reali condizioni dell'emergenza - urgenza in Molise? Quali sono i reali tempi di intervento che sono possibili in queste condizioni di organizzazione dei servizi legati alle patologie tempo dipendenti con le condizioni viarie esistenti? Stam (trasporto materno fetale assistito). Sten  (trasporto emergenza neonatale), postazioni 118, Elisoccorso  (totalmente assente, con un'elisuperficie che sembra la tela di Penelope che non vede mai la fine), servizio emergenza sul litorale assente. In Molise per tutti i servizi elencati sono rispettati e rispettabili in queste condizioni organizzative i tempi di intervento previsti? A Termoli, dopo l'accaduto, come è stato organizzato il Trasporto Stam adesso che l'ostetricia è chiusa?

Quali presidi sono stati concretamente messi in atto per assicurare il trasporto in sicurezza e celerità delle partorienti? Quando poi succedono episodi gravi come quello avvenuto presso il San Timoteo di Termoli a risponderne sono sempre e solo i medici ed il personale sanitario».