Discarica abusiva in via Colle delle Mandorle: "Periodico abbandono di rifiuti"

Attualità
mercoledì 21 luglio 2021
di La Redazione
Discarica abusiva in via Colle delle Mandorle:
Discarica abusiva in via Colle delle Mandorle: "Periodico abbandono di rifiuti" © vastoweb.com

VASTO. L'inciviltà dilaga e nonostante l'inaugurazione della tanto attesa isola ecologia, nella notte si aggirano cittadini non curanti del bene pubblico. 

E lasciano in vari angoli della città depositi di rifiuti di cui pensano non ci sia altro modo per sbarazzarsene. 

E l'ennesima discarica a cielo aperto, con tanto di sacchi di immondizia neri nascosti tra gli alberi e resti di mobili di legno abbandonati è "malinconicamente adagiata" su via Colle delle Mandorle, in contrada Sant'Antonio a Vasto.

Una strada che si presta alla perfezione come nascondiglio e nella quale periodicamente vengono lasciati oggetti di ogni tipo. 

"Segnaliamo prontamente il problema alla Pulchra, ma non si fa in tempo a farla rimuovere che subito arriva altro carico. Vorremmo che questo circolo vizioso si interrompesse e che le persone imparassero a gestire correttamente i propri rifiuti ingombranti", così spiegano alcuni residenti. 

Intanto ribadiamo l'importanza della collaborazione nel rispettare l'ambiente, ricordando che il 15 maggio è stata inaugurata l'Isola Ecologica (Leggi) in Contrada San Leonardo (subito dopo l'Incoronata).

"In Centro di Raccolta chr non è solo strumento complementare al porta a porta, ma anche una soluzione per il conferimento di quelle frazioni di rifiuto fino ad oggi escluse dal sistema domiciliare. Consente, infatti, agli utenti residenti o domiciliati nel territorio comunale e iscritti alla Tari, di consegnare, gratuitamente e autonomamente, 6 giorni alla settimana, rifiuti quali organico, carta e cartone, plastica, vetro, sfalci e potature, ingombranti, legno, metalli, oli vegetali, pile, batterie, grandi e piccoli elettrodomestici, lampade e neon, piccole quantità di inerti derivanti da autonome ristrutturazioni domestiche, contenitori di vernici, toner e cartucce nel rispetto del regolamento comunale e della vigente normativa ambientale.

I quantitativi massimi e le tipologie di rifiuti conferibili sono dettagliati per utenza nella Tabella scaricabile dal sito pulchrambiente.it e differiscono a seconda che si tratti di un utente domestico (nuclei familiari) o non domestico (operatore economico). L’utente può accedere con il proprio veicolo, presentando tessera sanitaria e l’ultima ricevuta di pagamento della Tari. L’operatore procederà alla registrazione, all’ispezione visiva dei rifiuti a fornire indicazioni necessarie per il corretto conferimento. Il Centro è dotato di sistema per la sicurezza degli utenti e di videosorveglianza, con accesso consentito ad un utente alla volta.

All’interno del Centro di Raccolta nasce anche un servizio innovativo: il Centro del Riuso, uno spazio finalizzato alla tutela ambientale e alla solidarietà sociale attraverso il reimpiego gratuito di beni usati ancora riutilizzabili, come mobili, elettrodomestici di piccola taglia, attrezzi sportivi, passeggini e carrozzine. E’possibile, infatti, consegnare all’operatore preposto beni in buono stato di conservazione e funzionanti, durante gli stessi orari di apertura del Centro di Raccolta.

Per visionare gli oggetti prelevabili, invece, si dovrà esclusivamente accedere sull’apposita Bacheca dell’App “JUNKER” (applicazione già utilizzata e dedicata alla raccolta differenziata in città) e manifestare il proprio interesse effettuando la prenotazione con un semplice click. Se interessati, gli organismi no profit,

associazioni di volontariato e/o ambientaliste, scuole, parrocchie, servizi sociali comunali, hanno priorità nella scelta dei beni".

Così in una nota della società Pulchra Ambiente