Tubatura rotta e 1 ettaro di terreno sommerso di acqua potabile: "Uno spreco per la comunità!"

"Un danno non solo economico per me, ma per i cittadini che vivono il dramma della mancanza di una risorsa così importante"

Attualità
sabato 23 ottobre 2021
di Lea Di Scipio
Tubatura rotta e 1 ettaro di terreno sommerso di acqua potabile:
Tubatura rotta e 1 ettaro di terreno sommerso di acqua potabile: "Uno spreco per la comunità!" © vastoweb.com

VASTO. "Sono trascorsi due anni e forse è arrivato il momento di agire definitivamente e non venire a mettere solo delle toppe. L'anno scorso il prodotto è stato danneggiato, quest'anno non riusciremo neanche a seminare quel pezzo di terra che è pregno di acqua potabile. È una doppia perdita: da una parte per un terreno di fatto non coltivabile e dall'altra di acqua potabile che viene solo in questo modo sprecata. Un danno per me, ma soprattutto per l'intera comunità".

La segnalazione arriva da Michele Bosco, conduttore di alcuni fondi che si trovano nella zona di via del Porto. 

Ecco cosa ci ha spiegato: "Il terreno è pianeggiante e l'acqua viaggia specialmente in superficie non affiorando particolarmente. Dunque le immagini non rendono quello che letteralmente è un vero e proprio lago artificiale causato da tubazioni che si rompono periodicamente ormai da tempo. Due anni e circa 4/5 incursioni da parte degli operai della Sasi che tentano di aggiustarle ma con rimedi che non durano a lungo. Si tratta di un appezzamento di terra di circa 1 ettaro, cultura mista tra alberi e seminativo cereali, il tutto nel segno del biologico. L'anno scorso abbiamo perso tutto, quest’anno non riusciremo nemmeno a coltivarlo. Un danno, ripeto, non solo economico per me, ma per i cittadini che vivono il dramma della mancanza di una risorsa così importante. La Sasi da noi interpellata interviene puntualmente con mezzi ed attrezzature per le ripartizioni, ma dopo un po' la situazione torna di nuovo al punto di partenza. È utile continuare su questa strada che incentiva solo lo spreco? Non è un'offesa a chi l'acqua non ce l'ha?".

 

Le più commentate
Le più lette