"In Rianimazione col casco per la ventilazione: non lo auguro al mio peggior nemico"

"Oggi sono a casa, ringraziando Dio e soprattutto la Dr.ssa Sciotti che mi ha salvato"

Attualità
giovedì 11 novembre 2021
di Lea Di Scipio
Pazienti ricoverati con il casco Covid-19, foto d'archivio
Pazienti ricoverati con il casco Covid-19, foto d'archivio © Today

VASTO. "La Dr.ssa Sciotti mi ha salvato dalla rianimazione. Sono un non vaccinato, non per scelta ma per problemi di salute, altrimenti l'avrei fatto subito". 

La toccante testimonianza è di Davide D'Ottavio che ha voluto raccontare alla nostra redazione i difficili giorni trascorsi all'ospedale San Pio di Vasto, con l'intento di rivolgere il suo "grazie di cuore" ai sanitari che lo hanno accolto e curato. 

"Pur stando sempre attento e rispettando sempre tutte le norme anti-Covid, sono venuto a contatto con il virus, contagiandomi e a tutt'oggi non so nemmeno da chi o come l'ho preso.  Purtroppo ho avuto bisogno del ricovero a causa della grave crisi respiratoria. Appena giunto al Reparto di Malattie Infettive sono stato subito preso in carico e curato con professionalità dalla Dr.ssa Sciotti Maria Pina. Ho dovuto portare il casco per la ventilazione assistita che non auguro a nessuno tantomeno al mio peggior nemico. Ho visto un paziente mentre lo intubavano ed è stato terribile. Oggi sono a casa, ringraziando Dio e soprattutto la Dr.ssa Sciotti che mi ha salvato dalla Rianimazione. Voglio ringraziare anche tutto il personale Medico, la Coordinatrice Infermieristica, il personale Infermieristico e gli Oss per tutta la cortesia, gentilezza e professionalità con cui operano, facendoti lenire il dolore". 

Le più commentate
Le più lette