Palloncini rossi dai cortili delle scuole: il no alla violenza degli studenti di Vasto

Attualità
giovedì 25 novembre 2021
di La Redazione
Palloncini rossi dai cortili delle scuole: il no alla violenza degli studenti di Vasto
Palloncini rossi dai cortili delle scuole: il no alla violenza degli studenti di Vasto © vastoweb.com

VASTO. Inizia con una catena di studenti il percorso contro la Violenza nelle scuole. Sono i ragazzi i veri protagonisti di queste giornate che continuano il 26 e  il 27 incontrando Filomena Lamberti vittima di violenza domestica,  ustionata con l'acido dal marito. Le scuole superiori di Vasto incontrano il centro antiviolenza di Salerno,  la Segretaria nazionale di UNAVI AVV. ALBERTA BRAMBILLA PISONI, la Presidente Nazionale Dott. ssa PAOLA RADAELLI con obiettivo di acquisire la consapevolezza che facendo rete la violenza si può combattere.

L’associazione Emily Abruzzo presente su tutto il territorio dal 2006,  con lo sportello antiviolenza Save, sportello di ascolto e dì aiuto gratuito,  legale e psicologico,  alle vittime di violenza, è presente in molte iniziative organizzate a Cupellocon le scuole e l’amministrazione comunale, a Monteodorisio con l'amministrazione comunale, a Vasto con l’associazione siAmo e con le scuole superiori.

La Presidente Prof.ssa Teresa Maria Di Santo, ringrazia il sindaco di Cupello Graziana Di Florio e l’assessore alle politiche sociali Giuliana Chioli per il protocollo rinnovat con l'amministrazione comunale,  che consente la permanenza dello sportello,  la collaborazione con le scuole e la realizzazione di molteplici iniziative sul territorio.

La testimonianza di donne vittime di violenza come Filomena Lamberti rappresentano per tutto il territorio e per gli alunni di tutte le scuole un momento di confronto unico e indispensabile, tanto il 26 novembre alle ore 18 incontrerà presso la sala consiliare di Cupello la comunità tutta insieme all’avvocato Adele de Notaris del centro antiviolenza di Salerno e all’avvocato Alessandro Continiello, Vicepresidente di UNAVI

Il lavoro con le scuole, le associazioni e le amministrazioni non si ferma al 25 novembre ma continua per tutto l'anno al fine di testimoniare concretamente i diritti negati alle donne in ogni ambito e sotto ogni forma.

GUARDA IL VIDEO:

La collaborazione con UNAVI, UNIONE NAZIONALE VITTIME fortifica il nostro operato sul territorio e intensifica la rete tra associazioni che si rivela quotidianamente fondamentale nell’aiutoe nel sostegno delle tante donne e ragazze che si rivolgono al nostro sportello.

Le operatrici dello sportello, avvocatesse e psicologhe, sono raggiungibili 24 h al giorno al seguente numero di telefono 3311566701.