Termina la prima tappa per la creazione di uno sportello antiviolenza a Vasto

la formazione lun 24 gennaio 2022

Vasto La prima parte del progetto si è conclusa con la consegna degli attestati di partecipazione

Attualità di Lorenzo Salerni
2min
Termina la prima tappa per  la creazione  di uno sportello antiviolenza  a Vasto ©Vastoweb
Termina la prima tappa per la creazione di uno sportello antiviolenza a Vasto ©Vastoweb

VASTO. Si è concluso nella giornata di ieri  il primo  corso, di 3 livelli, del progetto che mira alla formazione di personale al fine di aprire uno sportello specializzato alla ricezione di chi subisce violenza.

La notizia di questa imminente apertura era già stata annunciata in occasione di un convegno a Vasto intitolato “Il silenzio uccide. Non esserne complice” per la celebrazione della giornata internazionale  sull'eliminazione delle violenze contro le donne (Leggi).

Per fare chiarezza sulle finalità e sull’origine dell’iniziativa per la creazione  di questo importante sportello, importanti sono state le parole pronunciate dalla  Segretaria Regionale del partito Liberali Europei e coordinatrice di questo evento sul territorio vastese, Katia Bastonno“Per cercare di sensibilizzare, mettere a conoscenza su come poter agire e  soprattutto denunciare questi soprusi, io e la mia Vicepresidente Tiziana Demma, abbiamo studiato un progetto che può fare la differenza”.

Tale iniziativa, in collaborazione con il CAV, Centro Aiuto alla Vita, diretto da Paola Persico, e con il Laboratorio "Una donna", di cui è Presidente Maricetta Tirrito, ha avuto inizio con il Corso di Primo Livello che si è tenuto il 22 e 23 gennaio presso la Sala Aldo Moro in piazza Rossetti.

Sono state 12 ore intense quelle che hanno coinvolto tutti coloro interessati ad un “percorso assistenziale dedicato all’aiuto di chi realmente vuole essere aiutato “. Il corso è stato tenuto prima dalla Presidente dell’associazione “Bambinistrappati”, la dottoressa  Sara De Ceglia ed in seguito da Maricetta Tirrito, promotrice del ” Codice Rosso” e figura che da anni si adopera  per la difesa dei più deboli.

Le organizzatrici in merito al contenuto delle ore svolte hanno dichiarato: “ Sono stati percorsi emozionanti che hanno portato alla conoscenza delle nostre attitudini personali, alla percezione del dolore e della sensibilità di ognuno di noi”

È stato poi evidenziato come il corso, aperto a tutti e riconosciuto dal ministero, sia stato un  successo e soprattutto abbia “sensibilizzato tutti i partecipanti”.

Questa prima tappa del progetto si è conclusa con la consegna, a tutti coloro che ne hanno preso parte, degli attestati di partecipazione per mano  del Presidente del Consiglio Comunale di Vasto, Marco Marchesani .

Al termine dell’evento, la coordinatrice Bastonno ha dichiarato: “Nei prossimi giorni avremo altre importantissime iniziative e le date del prossimo corso sono fissate per il 19 e 20 febbraio”.

Galleria fotografica

Vastoweb.com Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 01/2009 del 9/01/2009 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Nicola Montuori

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Vastoweb.com. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione