L’ Albero di Falcone all’Ite di Gissi, spiraglio di speranza per il futuro

l'anniversario lun 23 maggio 2022

Gissi In occasione della Giornata della Legalità

Attualità di La Redazione
2min
L’ Albero di Falcone all’ Ite di Gissi, spiraglio di speranza per il futuro ©Vastoweb
L’ Albero di Falcone all’ Ite di Gissi, spiraglio di speranza per il futuro ©Vastoweb

GISSI. In occasione della Giornata della Legalità, in ricordo della Strage di Capaci e delle vittime della mafia, nella mattinata di lunedì 23 maggio, alunni e docenti dell’I.T.E. di Gissi, nell’area verde attrezzata dell’istituto,hanno condiviso un momento di riflessione attorno all’ “Albero di FALCONE”. 

La scuola ha partecipato al progetto “Un albero per il futuro” promosso dal Ministero della Transizione Ecologica con il Raggruppamento Carabinieri Biodiversità.

Una delle gemme del famoso Ficus macrophilla columnaris magnoleides, l’Albero di Falcone, che cresce nei pressi della casa del giudice assassinato nel 1992 dalla mafia, simbolo dell'impegno dello Stato e della società civile contro le mafie, è giunta nella nostra scuola, recapitata tramite il Maresciallo dei Carabinieri Forestali di Gissi Giuseppe Fidelibus.Il vaso è stato valorizzato e personalizzato dai ragazzi dell’I.T.E. che hanno inoltre allestito, con degli striscioni a tema, il cancello di ingresso dell’istituto scolastico.

In apertura la Prof.ssa Patrizia Marcovecchio ha presentato il significato della giornata e ha sottolineato le finalità del progetto. L’ albero dovrà contribuire a formare un “Grande bosco diffuso” nonché a promuovere la sensibilizzazione dei ragazzi sul tema dell’impegno sociale e sull’ importanza della salvaguardia ambientale.

Gli alunni, accompagnati dai docenti, hanno risposto con entusiasmo all’iniziativa rendendosi custodi, non solo virtuali, della crescita della pianta.

Molto coinvolgenti ed emozionanti le letture, le poesie contro la mafia, le pagine di testimonianza di Tina Montinaro e la lettera del figlio di Borsellino dedicata al padre, vittima della mafia. Sono emerse delle riflessioni sull’importanza di continuare a mantenere vivo il ricordo delle vittime della mafia e dei Servitori dello Stato, onorando il ricordo di coloro che hanno pagato con la vita la lotta contro le mafie e rispettando tutti coloro che continuano a lottare per promuovere una società più giusta.

A conclusione, la Dirigente Scolastica, Dott.ssa Aida Marrone, si è soffermata sugli interessi e gli obiettivi economici della mafia e  ha invitato gli studenti  a riflettere e ad impegnarsi a combattere contro le ingiustizie e per un’economia a servizio delle persone.

La scuola- afferma la Dirigente- è una comunità dove si condividono idee e si formano i futuri cittadini pertanto è fondamentale, per la crescita di ogni alunno, riflettere su queste tematiche e contrastare ogni sopruso. È sicuramente un onore aver ricevuto una gemma “preziosa” dell’Albero di Falcone.

A seguire, studenti e docenti hanno sostato nell’atrio interno della scuola per la geolocalizzazione, sul sito, dell’Albero di Falcone.

I ragazzi hanno inoltre espresso i propri pensieri e le riflessioni con frasi e disegni   posti, simbolicamente, sull’albero della legalità dipinto sulla parete.  

Bisogna lottare, contrastare, denunciare le azioni e le infiltrazioni mafiose attraverso una fattiva collaborazione con le Istituzioni e le Forze dell’Ordine. La Scuola ha il compito importante di formare i giovani come cittadini consapevoli.

Ci prenderemo cura dell’albero della legalità, luce del mondo, spiraglio di speranza, custode di giustizia, per sovrastare l’albero della mafia, tenebra oscura, ombra malefica che attanaglia le radici ed inaridisce l’umanità.

La Redazione, I.T.E. GISSI

Galleria fotografica

Vastoweb.com Testata giornalistica

Reg. Tribunale di Larino N. 01/2009 del 9/01/2009 - Num. iscrizione ROC:30703

Direttore Responsabile: Nicola Montuori

Editore: MEDIACOMM srl
Via Martiri della Resistenza, 134 - 86039 TERMOLI(CB)
P.Iva 01785180702

© Vastoweb.com. 2022 - tutti i diritti riservati.

Realizzato da Studio Weblab

Navigazione