Sib: «Stagione positiva nel vastese, ma calano i consumi»

Marco Del Casale: "Turisti prevalentemente da Sud Italia e zone limitrofe"

Attualità
Vasto venerdì 09 novembre 2018
di Federico Cosenza
Più informazioni su
L'Assemblea  Sib Abruzzo a Vasto
L'Assemblea Sib Abruzzo a Vasto © Vastoweb

VASTO. Si è svolta nel pomeriggio di ieri presso la Confcommercio di Vasto l'assemblea di Sib (Sindaco Italiano Balneari) Abruzzo. Diversi gli argomenti all'ordine del giorno tra cui l'analisi del trend della stagione estiva 2018, la direttiva Bolkestein, la costituzione di un direttivo regionale e la leggere regionale 77/2000 ovvero quella che prevede "interventi di sostegno alle imprese operanti nel settore turistico".

Il presidente Sib Abruzzo Riccardo Padovano ha affermato: "La direttiva Bolkestein è una legge disumana che non ci permette di fare investimenti. L'Italia è stata flagellata dalle mareggiate e quale occasione migliore per il Governo di intervenire attraverso un emendamento ad hoc nella legge finanziaria. Questo è un modo di salvaguardare il settore. In generale l'Abruzzo è andato bene nell'ultima stagione estiva. Il dato generale parla di 4 milioni di presenze, in leggero aumento rispetto allo scorso anno. Nel vastese le cose sono andate bene, ma serve intervenire con la legge 77 per aiutare le imprese turistiche ed incrementare le strutture ricettive".

Sull'andamento della stagione estiva nel territorio vastese si è espresso anche il presidente Sib Chieti Marco Del Casale: "Per i balneatori vastesi è andata abbastanza bene, si è registrato un leggero calo rispetto lo scorso anno quando le cose sono andate meglio. In particolare sono calati i consumi. Il tempo è stato buono tranne un giugno da dimenticare. L'Abruzzo lo scorso anno forse è stato più ricercato. In questa stagione abbiamo avuto turisti prevalentemente del Sud Italia e zone limitrofe, mente lo scorso anno molti venivano anche dal Nord e dall'estero."

All'incontro erano presenti anche Marisa Tiberio presidente di Confcommercio Chieti, Alfredo Di Rito e diversi balneatori di Vasto, Casalbordino e Torino di Sangro.