​Busto di Carlo Della Penna, Centorami: “Che fine ha fatto?”

Il Presidente del sodalizio scrive al Sindaco ed ai Dirigenti di Servizi e Patrimonio

Attualità
Vasto giovedì 10 gennaio 2019
di La Redazione
Più informazioni su
​Busto di Carlo Della Penna, Centorami: “Che fine ha fatto?”
​Busto di Carlo Della Penna, Centorami: “Che fine ha fatto?” © Vastoweb

VASTO. Una missiva indirizzata al Sindaco di Vasto Francesco Menna, al Dirigente del Settore Servizi dello stesso Comune e al Dirigente del Patrimonio per sapere “quali siano le attuali condizioni del busto in bronzo donato dai cittadini Vastesi nel 1958 al Cav. Carlo Della Penna, con giusta delibera 20 Marzo 1958, dov’è collocato e se sia visibile e meritevole di tutela dalla devastazione, dal degrado e dall’incuria in cui giace lo stabile dell’ex asilo ‘Carlo Della Penna’ e se ad oggi si sia considerato che il busto in ricordo del Cav. Carlo Della Penna come bene artistico appartiene alla storia di Vasto e ai cittadini vastesi e merita una degna collocazione”. L’ha scritta e protocollata stamani in Municipio il Presidente dell’Associazione di promozione sociale “Vasto Libera”, Carlo Centorami.

Vista la delibera di Consiglio comunale di Vasto dell’8 marzo 1958; considerati tutti gli atti amministrativi comunali a firma dell’ex Sindaco di Vasto dott. Luciano Lapenna; visti gli interventi nel giardino e l’azione di manutenzione effettuata nell’ex asilo Della Penna autorizzati dal facente funzione Sindaco Vincenzo Sputore; considerate le ispezioni più volte effettuate nei locali dell’ex asilo Della Penna da parte di Dirigenti Architetti e personale tecnico comunale addirittura anche esterno all’Amministrazione vastese, personale più volte presente anche agli incontri pubblici per le azioni in difesa della struttura in oggetto; vista tutta la documentazione richiamata ed allegata al ricorso al Tar a mia firma”, si legge nella missiva, il Presidente del sodalizio chiede di sapere che fine abbia fatto il busto di Don Carlo Della Penna che venne offerto dallo stesso Comune di Vasto, e quindi dai cittadini, nel 1958 e se non sia meritevole di essere preservato ed esposto.