Cancellazione anticipata volo Pescara-Torino: «Tradimento unilaterale»

La Saga pronta a chiedere i danni e la restituzione degli incentivi previsti, alla compagnia low cost Blue Air. Paolini “Troveremo una soluzione sostitutiva”

Attualità
Vasto martedì 26 febbraio 2019
di La Redazione
Aeroporto d'Abruzzo
Aeroporto d'Abruzzo © City Rumors

PESCARA. All’indomani della cancellazione anticipata del collegamento aereo Pescara – Torino, è il Presidente della Saga Enrico Paoliniad intervenire sul taglio di un volo ritenuto di estrema importanza, per i numerosi passeggeri che da anni si recano a Torino per motivi di studio o di lavoro.

“Purtroppo la vicenda della compagnia aerea Blue Air su Torino è un vero tradimento unilateraledel contratto esistente con la Regione Abruzzo – ha sottolineato il Presidente Paolini, ricordando che il vettore low cost romeno “aveva in passato partecipato al bando regionale, godendo quindi degli incentivi previsti”.

Tanto che Regione e Saga, a questo punto, “dovranno chiedere i danni e la restituzione degli incentivi stessi contemplati dal contratto” stipulato prima dell’insediamento del Presidente Saga Enrico Paolini, secondo il quale la “debolezza estrema della compagnia aerea e la mancanza di penali adeguate previste dal contratto”sarebbero alla base della cancellazione dopo tre anni del volo, così come avvenuto precedentemente con episodi analoghi riconducibili alle compagnie aeree di Wizzair e Mistral.

Anche su questo fronte la Saga fa sapere che sta operando i necessari adeguamenti per evitare in futuro il ripetersi di situazioni analoghe, così come, per colmare ora il vuoto strategico legato alla cancellazione del volo “stiamo già lavorando– ha concluso Paolini - per trovare una soluzione sostitutiva di questa compagnia”venduta ad un fondo tedesco.