Gherardo Colombo: «In Italia è finita Mani pulite, ma non la corruzione»

"ll nostro è un paese malaticcio. Numero degli omicidi in calo, ma non vi è questa percezione"

Attualità
Vasto venerdì 15 marzo 2019
di F. C.
Più informazioni su
Gherardo Colombo al Rossetti con Bruno Giangiacomo
Gherardo Colombo al Rossetti con Bruno Giangiacomo © vastoweb.com

VASTO. Una platea interessata quella del Teatro Rossetti per l'incontro con Gherardo Colombo, il magistrato che fece parte tra i componenti del pool di "Mani pulite". Un appuntamento in cui è stata ripercorsa la storia delle grandi inchieste giudiziarie degli anni '80 e '90 in Italia, facendo anche qualche salto nel presente. Il presidente del Tribunale di Vasto, Bruno Giangiacomo, nell'occasione ha intervistato l'ex magistrato.

Quest'ultimo ha detto: "In Italia è finita Mani pulite, ma non la corruzione. Purtroppo esiste ancora ed un problema grosso. L'Italia è un paese malaticcio e che avrebbe bisogno di qualche cura. Credo che la cura adeguata consista nell'educazione e che questa vada intesa andando verso i punti di riferimento contenuti nella Costituzione. E' necessario operare nel campo della cultura e dell'informazione. Ad esempio in Italia c'è una sbagliata percezione della sicurezza, pensiamo che i numeri degli omicidi siano in crescita, non è così perché sono ben 27 anni che sono in diminuzione. Fondamentale per un cambiamento è coinvolgere i ragazzi ascoltandoli e facendosi ascoltare».

Bruno Giangiacomo, a margine dell'incontro, ha affermato: "La Magistratura agisce molto sull'effetto, facendo repressione e poco sulle cause. Ecco perché è giusto andare nelle scuole a fare prevenzione e legalità e non a caso domani Gherardo Colombo sarà al Mattioli di Vasto".

Il convegno dal titolo "Il vizio della Memoria", come l'omonimo libro del noto ex magistrato, è stato organizzato dall'Aiga. (Associazione Italiana Giovani Avvocati) sezione di Vasto in collaborazione con l'Anci Abruzzo, Comune di Vasto e Coa di Vasto. All'evento hanno partecipato tra gli altri anche il Prefetto di Cheti Giacomo Barbato, il Presidente dell'Ordine degli Avvocati Vittorio Melone, il Presidente Anci Giovani Abruzzo Giovanni Paolo Rosato, il Sindaco di Vasto Francesco Menna e il Presidente Aiga Catherine Cirese.