Esonda il Sinello, strade invase dall'acqua a Guilmi e Scerni

A Guilmi quella che va a Montazzoli, a Scerni quella che va da Colle Marrollo a Gissi e Monteodorisio, monitorati i fiumi e torrenti

Attualità
Vasto martedì 14 maggio 2019
di F. C.
A sinistra la strada comunale Guilmi - Montazzoli, a destra Colle Marrollo a Scerni
A sinistra la strada comunale Guilmi - Montazzoli, a destra Colle Marrollo a Scerni © Vastoweb

VASTO. La pioggia incessante sta causando i primi disagi alla viabilità nel vastese. Come riportato dall'Ansa la scorsa notte è esondato il torrente Vallone in territorio di Castelguidone (LEGGI). Qui gli operai del Comune sono al lavoro per ripristinare gli argini con delle ruspe.

Problemi anche sulla strada comunale tra Guilmi e Montazzoli, che è stata chiusa per via dell'esondazione del Sinello (in foto). Il sindaco di Guilmi, Carlo Racciatti è stato sul posto per un sopralluogo e monitorare la situazione con un tecnico, successivamente ha firmato l'ordinanza di chiusura. Le maggiori criticità si riscontrano dal ponte fino al bivio per Roccaspinalveti, qui acqua e detriti hanno invaso la carreggiata.

A Casalbordino i volontari della Protezione Civile si sono recati alla foce del Sinello per verificare la portata del fiume e la monitoreranno fino a fine emergenza. Dal Centro funzionale regionale Abruzzo fanno sapere che "stante perdurare maltempo e considerata costante crescita livello fiume Osento, tra Casalbordino e Torino di Sangro, sarà attivato il monitoraggio delle zone a rischio". Anche il fiume Sangro sotto osservazione.

Anche a Scerni ci sono problemi. E' stata chiusa, intorno alle 9 di oggi, la strada che da Colle Marrollo conduce a Gissi e Monteodorisio per via dell'esondazione del Sinello:

Dal Comune fanno sapere che "a causa degli allagamenti dovuti alle frequenti piogge di questi giorni, il tratto che da Colle Marrollo conduce a Gissi e Monteodorisio è stato transennato, onde evitare situazioni di gravissimo pericolo per gli utenti della strada. Si rammenta che il Comune di Scerni pone in essere tutti gli interventi di propria competenza, ma ciò nonostante lo straripamento del fiume Sinello (di competenza della Regione Abruzzo e nello specifico degli enti sotto ordinati) inesorabilmente provoca siffatti allagamenti. Ad ogni buon conto, di concerto con l'ufficio tecnico, siamo tornati a segnalare detta situazione, come da lettera che si allega e come già precedentemente fatto il 17/10/2017."