Via Verde, Febbo: "Siamo a lavoro con i Comuni per le varie criticità"

"Il Giro d'Italia è una vetrina, siamo a lavoro per la pista da Martinsicuro a San Salvo"

Attualità
Vasto mercoledì 15 maggio 2019
di F. C.
Più informazioni su
Via Verde tra Casalbordino e  Vasto
Via Verde tra Casalbordino e Vasto © Vastoweb

VASTO. Sono diverse le criticità che nel corso degli anni hanno portato a vari rallentamenti per la realizzazione della via Verde. Da problemi di natura burocratica e logistici, fino ad arrivare a quelli legati al dissesto idrogeologico. Ultimamente il Comune di Casalbordino ha chiesto di rivedere il progetto della Provincia per via di alcune difficoltà che sono state riscontrante sul proprio territorio ed in particolare su via Bachelet e via Alessandrini (LEGGI).

Mauro Febbo, in un incontro a Vasto sul tema delle due ruote (LEGGI) è tornato a parlare dell'argomento via Verde facendo un punto sulla situazione: " L'Abruzzo è una regione industrializzata, ma non vanno tralasciati agricoltura e turismo. Sulla via Verde dobbiamo recuperare il tempo perduto e accelerare perché le due ruote sono importanti per lo sviluppo ed anche il Giro d'Italia in questo senso è una grande opportunità e vetrina. C'è un progetto su cui stiamo lavorando in maniera pressante, ci sono delle criticità che con alcuni Comuni che dobbiamo risolvere come con Casalbordino. Abbiamo messo in campo altre risorse finanziare tramite un accordo con altre Regioni per una pista che va dal Veneto alla Puglia. Abbiamo necessità di rendere ciclabile non solo i 41 km della Costa dei Trabocchi, ma anche l'intero tracciato da Martinsicuro a San Salvo."