Morte Roberto Buzzelli, raccolti quasi 2 mila euro da destinare a Telethon

Patrizia Angelozzi: "Non ci aspettavamo questa grande sensibilità da parte di tutti"

Attualità
Vasto martedì 10 settembre 2019
di Federico Cosenza
Più informazioni su
A sinistra Roberto Buzzelli, a destra l'importo raccolto per la donazione
A sinistra Roberto Buzzelli, a destra l'importo raccolto per la donazione © Vastoweb

VASTO. A circa un mese e mezzo dalla morte del dottor Roberto Buzzelli, scomparso a 66 anni a seguito di un sinistro stradale avvenuto lo scorso 19 luglio in via Valloncello (Leggi), la famiglia ringrazia la grande generosità di amici e parenti.

Infatti su volontà dei famigliari è stato scelto di raccoglie dei fondi da destinare a Telethon ed è stata raggiunta una cospicua cifra come conferma Patrizia Angelozzi: "Non ci aspettavamo questa grande sensibilità da parte di tutti, grazie a chi generosamente ha scelto di aderire a questa causa benefica. Abbiamo raccolto quasi 2 mila euro, una cifra considerevole e che sarà destinata a Telethon per la ricerca. Roberto credeva molto in questa fondazione. Un ringraziamento speciale da parte mia, di Roberta e Guido a tutte le persone che hanno scelto di partecipare attraverso il loro contributo a Telethon per la ricerca. L'Ospedale di Vasto, il suo reparto di Otorinolaringoiatria, la Chirurgia, il blocco operatorio e tutti gli altri reparti, la direzione sanitaria e generale Asl, l'ordine dei medici e chirurghi di Chieti, Pescara, Bologna, Gorizia. Gli amici, i conoscenti, i pazienti, gli amici del calcetto, gli amici sub, quelli delle carte, e di ogni altro momento condiviso nel piacere di vivere insieme a lui momenti unici, come lui. Come non citare inoltre le persone arrivate per salutarlo da tantissimi posti d'Italia e perfino dallo Stelvio-Pirovano. Tutti insieme solidali in questa raccolta fondi che è diventata come un maestoso insieme di fiori, finalizzati alla ricerca scientifica".

Soddisfatta anche l'associazione Convivial Italy, che è presente presso il centro diurno la Combriccola con il progetto "Non più Soli": "Un grazie speciale va alla famiglia Buzzelli per averci preso in considerazione, a Telethon che ogni anno ci da la possibilità di aderire a queste eventi e a Clara che è la responsabile Telethon della zona di Chieti. Sicuramente visto il risultato ottenuto continueremo con le nostre attività di beneficenza sia per la ricerca, sia per mission bambini e sia per quanto riguarda la raccolta beni per i più poveri."

Il medico quel maledetto 19 luglio viaggiava in sella alla sua moto quando è stato protagonista di uno scontro con un Opel Frontera guidato da una donna di 85 anni (Leggi).

La morte dell'uomo ha lasciato un grande vuoto: "Lo aspettiamo come se dovesse ancora tornare da un viaggio lontano, per noi è ancora vivo".