Nuovi parcheggi in via Giulio Cesare: «Diminuito il numero dei posti»

Attualità
Vasto sabato 12 ottobre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Nuovi parcheggi in via Giulio Cesare: « E' diminuito notevolmente il numero dei posti»
Nuovi parcheggi in via Giulio Cesare: « E' diminuito notevolmente il numero dei posti» © Vastoweb

VASTO. All’indomani del rifacimento della segnaletica stradale orizzontale in via Giulio Cesare, c’è stata una vera e propria riorganizzazione dei parcheggi che ha suscitato non poche polemiche in città.

Un nostro lettore ci ha inviato una messaggio in cui spiega i disagi che ne deriverebbero: “ci risiamo: il genio ha colpito ancora. Tale affermazione nasce dal recente intervento di modifica alla rete parcheggi in via Giulio Cesare. È lapalissianamente ovvio come trasformare posti auto a spina di pesce in posti a nastro cioè lineari, semplici, comporti una drastica riduzione del numero dei posti auto”.

L’attuale nuovo assetto creerà, secondo il cittadino, numerosi problemi anche in termini di viabilità, aumentando il rischio di intralci alla circolazione a causa di inosservanze al Codice della Strada: “tale provvedimento, a dir poco incomprensibile, renderà inevitabile i rallentamenti e non solo. Si verificherà quello che accade in città più grandi della nostra e che qui, fortunatamente, non si era ancora visto: vale a dire il parcheggio in doppia fila, con tutto quello che ne conseguirà”.

Nella nota pervenutaci si legge ancora: “l’opera di riduzione del numero degli stalli auto nei punti nevralgici della nostra città continua imperterrita come già accaduto in centro, per poi concludere quanto segue: “risultato? Sono aumentati il numero di parcheggi blu a pagamento (guarda caso questi sì, fatti a spina di pesce) aumenteranno il numero delle multe, aumenteranno i disagi per i cittadini”.

Infine l’appello all’amministrazione comunale: “si ravveda chi di dovere e butti un occhio al passato perché ogni tanto ci si deve rendere conto che i provvedimenti presi una volta erano giusti e il più delle volte ‘logici’. Dunque, se c’è qualcuno che vuole per forza lasciare il segno e farsi ricordare, dovrebbe farlo per lasciare ai posteri decisioni che agevolino la vita dei cittadini e non la complichino oltremodo”.