Alunni delle Rossetti e del Palizzi protagonisti alle Giornate Fai d'Autunno

A Vasto e Cupello il 12 e 13 ottobre

Attualità
Vasto domenica 13 ottobre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Alunni delle Rossetti e del Palizzi protagonisti alle Giornate Fai d'Autunno
Alunni delle Rossetti e del Palizzi protagonisti alle Giornate Fai d'Autunno © Vastoweb

VASTO. In occasione delle giornate FAI d’autunno 12-13 ottobre 2019, gli studenti del corso artistico sperimentale dell’Istituto Comprensivo “G.Rossetti” si sono trasformati in Apprendisti Ciceroni FAI, accompagnando i turisti alla visita delle Terme Romane, della chiesa di Sant’Antonio, del portale di San Pietro e del Palazzo Nibbio Cardone.

“Apprendisti Ciceroni” è un progetto realizzato in collaborazione con il FAI delegazione di Vasto e l’ITSET “F.Palizzi” di Vasto che permette di promuovere un’esperienza di cittadinanza attiva e che vuole far nascere nei giovani la consapevolezza del valore che i beni artistici e paesaggistici rappresentano per l’intero sistema territoriale.

Gli Apprendisti Ciceroni sono stati coinvolti in un percorso didattico di studio che li ha fatti incontrare, attraverso numerosi laboratori, con gli studenti del corso turistico dell’ ITSET per studiare l’arte e la natura del loro territorio, e fare da Ciceroni illustrandolo ad altri studenti o ad un pubblico di adulti. Numerosi i turisti, gruppi organizzati di stranieri, ragazzi, famiglie, cittadini vastesi, nonché del Sindaco Francesco Menna che ha ascoltato con attenzione e ammirazione i giovani ciceroni.

Gli obiettivi dell’iniziativa sono quelli di stimolare il senso di responsabilità dei giovani studenti verso il proprio patrimonio culturale, di promuovere comportamenti di tutela e di consapevolezza del patrimonio d’arte e di cultura, di favorire il senso di appartenenza alla comunità cittadina e l’apprezzamento per la storia del proprio territorio, nonché la conoscenza delle professioni legate alla tutela, conservazione e promozione del nostro patrimonio d’arte e natura.

L’esperienza di queste giornate costituisce una eccezionale opportunità di crescita e di maturazione per i ragazzi, che hanno partecipato con grande entusiasmo, un’occasione di apprendimento che si sviluppa oltre l’aula e sul territorio, con momenti di ricerca e di esplorazione dentro e fuori la scuola.

Il vero risultato è la socializzazione, l’accrescimento delle conoscenze, nonché una maggiore sicurezza in se stessi, il tutto connotato da una notevole valenza sociale. Infatti, grazie al loro impegno, i ragazzi permettono ai propri concittadini di riscoprire un bene culturale, magari poco conosciuto, del loro territorio.

La formazione degli studenti, inserita nel Piano Triennale dell’Offerta Formativa di entrambi gli Istituti, è pensata come una esperienza continua durante tutto l’anno scolastico, che concretamente vede la loro partecipazione, i piccoli affiancati dai tutor più grandi, sul campo in occasione di eventi organizzati dal territorio presso i beni FAI e presso istituzioni museali pubbliche o private.

Le giornate FAI hanno permesso agli apprendisti ciceroni FAI di raccontare la vera storia, la più bella e la più nobile, di alcune siti archeologici della nostra amata città. L’appuntamento a breve, con le mattinate d’Inverno FAI.