I ragazzi del Mattei di Vasto in un video raccontano l'abbandono dei cani

Lotta all’abbandono degli animali, al randagismo e importanza della sterilizzazione

Attualità
Vasto giovedì 14 novembre 2019
di La Redazione
I ragazzi del Mattei di Vasto in un video raccontano l'abbandono dei cani
I ragazzi del Mattei di Vasto in un video raccontano l'abbandono dei cani © Vastoweb

VASTO. È con un po’ di emozione che presentiamo il primo dei tre toccanti video realizzati dagli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore “E. Mattei” di Vasto, in particolare dai ragazzi delle classi III B, V A e V B del Liceo delle Scienze Applicate, nell’ambito del progetto inerente i Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (ex Alternanza Scuola-Lavoro), progetto teso a sensibilizzare quanta più gente possibile sul problema del maltrattamento degli animali.

Il primo spot di sensibilizzazione proposto, che si spera possa trovare un’ampia diffusione sul web, è dedicato all’abbandono dei cani. Un problema di “assenza di civiltà” che sfocia nel drammatico fenomeno del randagismo, come spiegano gli studenti stessi nella presentazione del video da loro realizzato.

In questa occasione, ci sia consentito rivolgere un grazie particolare ai nostri partner nel progetto, i volontari dell’associazione “Amici di zampa” Onlus Vasto che, con amore e dedizione assoluta, si occupano dei tanti, troppi cani e gatti abbandonati nel territorio del Vastese.

Paola Cerella

Un grave problema è il frequente abbandono dei cani da parte dei loro padroni all’interno e all’esterno delle città.

Spesso le persone desiderano avere un cane, ma non prendono in considerazione le conseguenze che ciò comporta. Possedere un cane non è solo piacere, richiede tanto impegno, dedizione, amore, attenzione. Una vera e propria responsabilità alla quale, troppo frequentemente, in molti decidono di sottrarsi nella maniera che appare più semplice: sbarazzarsi del cane.

Ciò non solo causa problemi e rischi per i cani stessi, ma contribuisce a sviluppare il triste fenomeno del randagismo, con conseguenti incidenti per le strade, trasmissione di patologie e violenza gratuita dell’essere umano verso animali indifesi.

Per contrastare questo problema bisognerebbe apporre, come previsto dalla legge, nel periodo immediatamente successivo alla nascita del cucciolo, un microchip, che permette di identificare l’animale, favorirne il ritrovamento e risalire al proprietario, il quale sarà soggetto a sanzioni in caso di mancata denuncia.

Un’altra soluzione è rappresentata dalla sterilizzazione. Nel caso non si abbia la certezza di poter accudire eventuali cuccioli, è consigliato sterilizzare il proprio cane, non solo per evitare di abbandonare questi ultimi, ma anche per ridurre la possibilità che il proprio cane contragga dei tumori.

I nostri amici a quattro zampe meritano cure e rispetto. Di certo, ognuno è responsabile del proprio animale.

Marcello Di Falco, Sara Farina, Sofia La Palombara, Andrea Zanetti (V B Lsa)

Angelo Brunetti, Federica La Verghetta, Matteo Pericoli (V A Lsa)

Rossana Di Rienzo, Antonio Miscione, Francesco Rossi (III B Lsa)