​Riflettori sul centro storico di Vasto, al via il dibattito tra residenti e Comune

Molti i problemi enunciati dai residenti che non di rado vedono ledere i propri diritti"

Attualità
Vasto mercoledì 04 dicembre 2019
di La Redazione
Più informazioni su
Centro storico
Centro storico © M.M.

VASTO. "Venerdì due dicembre, una rappresentanza di cittadini della rinnovata “Associazione per il Centro Storico” è stata ricevuta nel Comune di Vasto dal Sindaco Francesco Menna e da diversi assessori per avviare un dialogo costruttivo circa la vivibilità e la valorizzazione del Centro Storico.

Molti i problemi enunciati dai residenti che non di rado vedono ledere i propri diritti da una gestione poco accorta di attività nate all’insegna di una facile attrattiva che penalizza notevolmente la parte più bella e rappresentativa della nostra città, ma ne sono state anche evidenziate le opportunità grazie al notevole patrimonio storico-artistico e paesaggistico.

Ed è soprattutto su queste che l’assemblea ha posto la propria attenzione aprendosi a un dibattito costruttivo calibrato sulle effettive possibilità del Paese nel difficile momento storico che stiamo vivendo.

Il Sindaco non ha mancato di enunciare tutta una serie d’iniziative, portate avanti dall’Amministrazione, volte a incrementare attività d’interesse culturale ed economico nel Centro Storico dimostrando una particolare attenzione per un turismo di qualità.

Alla luce di quanto esposto, sono state evidenziate delle priorità per affrontare i problemi più urgenti: la corretta gestione delle attività del sabato sera e di manifestazioni di massa attraverso il rispetto degli orari e dei decibel consentiti per legge, il coordinamento di eventuali iniziative musicali per evitare dannose sovrapposizioni, l’incremento di telecamere anche con il contributo dei cittadini in microcircuiti, l’apertura dei varchi di controllo in zona ZTL e non ultimo, il sistematico controllo da parte delle forze dell’ordine. Già per la prossima settimana è previsto un ulteriore incontro con i carabinieri, ai quali rivolgiamo i più sentiti ringraziamenti per i diversi interventi effettuati.

Siamo solo all’inizio di un lungo percorso che vede, comunque, un’inversione di tendenza contro la logica dell’indifferenza o peggio ancora del disfattismo senza alternativa. Molte le richieste di adesioni ome pure le proposte avanzate dai cittadini non solo residenti.

Anche alcuni esponenti di altre associazioni come WWF e Italia Nostra , nonché esercenti più sensibili si apprestano a dare il loro contributo a una realtà ancora in fieri che si profila più come un movimento caratteristico dell’attuale sistema sociale."

Concetta Russo