Annessione Comuni molisani all'Abruzzo: "Proposta di Menna auspicabile anche per altri settori"

"La nostra proposta prevede che due regioni possano federarsi pur mantenendo l'autonomia"

Attualità
Vasto mercoledì 26 febbraio 2020
di La Redazione
Nicola Felice
Nicola Felice © Personale

VASTO. Dopo le parole del sindaco Francesca Menna sull'annessione dei Comuni costieri molisani all'Abruzzo (Leggi), non è tardata ad arrivare la replica del presidente del comitato Nicola Felice che ha affermato:

"Al Sindaco di Vasto Menna, sfugge un concetto importante: la nostra proposta e rispettosa dell'art.132 comma 2 e non richiede una legge Costituzionale ma è sufficiente una legge ordinaria, una volta ottenuto al referendum un risultato positivo del 50% +1 degli iscritti nelle liste elettorali dei Comuni che chiedono il distaccamento dal Molise e l'aggregazione alla regione Abruzzo, previo il solo parere delle due regioni interessate.

Quanto propone il Sindaco Menna di accordi di confini per il settore sanità e turismo, se pur positivo sarebbe auspicabile anche per altri settori importanti: trasporti, infrastrutture, pesca, e altro.

Ciò è quanto noi abbiamo anche proposto in subordine richiamando l'art. 117 comma 8 della Costituzione che consente a due o più regioni di federarsi, conservando la loro autonomia e eseguire una programmazione interregionale nei settori vitali dell'economia e non solo.

Spetta alla classe dirigente politica e amministrativa di avere volontà e capacità di individuare la soluzione che si ritiene ottimale. Certo è che il silenzio assordante, forse tattico, da parte della classe dirigente e politica tutta, non giova al dibattito, né smorserà la volontà e l'entusiasmo del popolo."