Coronavirus, operatori Asl: "Siamo in trincea"

"Turni estenuanti e paura. Pazienti vedono cari grazie a tablet"

Attualità
Vasto venerdì 27 marzo 2020
di La Redazione
Coronavirus, operatori Asl:
Coronavirus, operatori Asl: "Siamo in trincea" © Sacro Cuore

ABRUZZO. "Siamo in trincea, contro un nemico sconosciuto. L'unico obiettivo è salvare vite. E' una lotta contro un nemico invisibile. Una guerra assistenziale che viene combattuta attraverso occhiali e mascherine protettive. Non manca la paura di essere contagiati dalla 'bestia', ma scompare quando ci troviamo di fronte ai pazienti, a loro volta spaventati: il nostro compito è tranquillizzarli. Siamo uomini e donne, medici, infermieri, oss, che combattono in prima linea, 24 ore su 24, con forza e professionalità".

Lo afferma il coordinatore del personale sanitario della Asl di Pescara, Lorenzo Silli, a proposito dell'emergenza coronavirus. "Siamo l'unico tramite tra i pazienti in isolamento e le famiglie. Grazie a quattro tablet che, su nostra richiesta, ci sono stati donati - aggiunge - i pazienti possono ora effettuare videochiamate, così da tenersi in contatto con i propri cari. Nonostante tutte le difficoltà del momento - conclude - noi ci siamo e ci saremo". (FONTE ANSA).